Royal Engineers Association Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal Engineers A.F.C.
Calcio Football pictogram.svg
Royal20Engineers.jpg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali
Dati societari
Città City of London logo.svg Londra
Paese Inghilterra Inghilterra
Confederazione
Federazione Flag of England.svg FA
Fondazione 1863
Stadio Kennington Oval
(23.500 posti)
Sito web www.sapperfootball.co.uk/
Palmarès
FA Cup.png
Coppe d'Inghilterra 1
Si invita a seguire il modello di voce
Stemma dei Royal Engineers

Il Royal Engineers A.F.C. era il club calcistico che rappresentava il Corpo degli Ingegneri Reali dell'armata britannica. Durante gli anni settanta del XIX secolo, è stata una delle squadre più forti in Inghilterra, vincendo la FA Cup nel 1875 e raggiungendo la finale di quest'ultima competizione per ben quattro volte nelle prime otto edizioni.

Gli Engineers sono stati tra i pionieri del calcio moderno, preferendo un gioco fatto di fitti passaggi (combination game) rispetto all'allora più diffuso "palla lunga e pedalare".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il club venne fondato nel 1863 dal maggiore Francis Marindin.

Il 16 marzo 1872, la squadra partecipò alla prima finale della neonata FA Cup, perdendo per 1-0 contro i Wanderers F.C.. Nel 1874 persero anche la loro seconda finale di FA Cup, stavolta contro l'Oxford University.

Nel 1873, i Royal Engineers furono la prima squadra di calcio a intraprendere un tour per giocare delle partite lontano da casa (questa prima tournée fece tappa a Nottingham, Derby e Sheffield).

Il più grande trionfo degli Engineers è l'FA Cup del 1875: la finale contro l'Old Etonians finì 1-1, e venne quindi rigiocata e vinta per 2-0 dai Royal Engineers (tutti e tre i goal delle due finali vennero segnate da Renny-Tailyour).

L'ultima apparizione in una finale di FA Cup di questo club risale al 1878 (persa ancora contro i Wanderers), mentre l'ultima partecipazione degli Engineers al torneo è del 1883 (vennero eliminati al quarto turno dall'Old Carthusians col punteggio di 6-2).

Il professionismo venne introdotto nel calcio inglese nel 1888, con la nascita della Football League. Nei primi anni, gli Engineers furono una delle numerose squadre amatoriali capaci di sconfiggere i club professionistici.

Nel 1888 venne fondata la Army Football Association, lega calcistica amatoriale rivolta alle squadre composte da militari. Gli Engineers vinsero la FA Amateur Cup nel 1908.

I Royal Engineers nel 1872.

L'undici titolare che vinse la FA Cup nel 1875[modifica | modifica wikitesto]

  • Capitano W. Merriman
  • Tenente G.H. Sim
  • Luogotenente G.C. Onslow
  • Tenente R.M. Ruck
  • Tenente P.G. von Donop
  • Tenente C.K. Wood
  • Tenente Herbert Rawson
  • Tenente William Stafford
  • Tenente Henry Renny-Tailyour
  • Tenente A. Mein
  • Tenente C. Wingfield-Stratford.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1874-1875

  • FA Amateur Cup: 1

1907-1908

Giocatori di livello internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni giocatori dei Royal Engineers hanno militato anche nelle rispettive rappresentative nazionali.

Con l'Inghilterra[modifica | modifica wikitesto]

  • Horace Barnet (1 presenza)
  • Alfred Goodwyn (1 presenza)
  • Herbert Rawson (1 presenza)
  • Bruce Russell (1 presenza)
  • Pelham von Donop (2 presenze)
  • Cecil Wingfield-Stratford (1 presenza)

Con la Scozia[modifica | modifica wikitesto]

  • John Edward Blackburn (1 presenza)
  • Henry Renny-Tailyour (1 presenza)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio