Ron English

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ron English (Dallas, 1966[1]) è un artista contemporaneo statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La sua opera gioca con i simboli della cultura consumistica e con i linguaggi della pubblicità, chiara l'influenza su di lui di Andy Warhol, di cui è considerato un erede. Tra le sue opere più famose c'è Abraham Obama[2], un ritratto in cui English fonde i volti dei due presidenti americani Abramo Lincoln e Barack Obama e che ha contribuito, insieme ai manifesti di Shepard Fairey, a trasformare l'immagine del primo presidente degli Stati Uniti di colore in un'icona pop[3].

Morgan Spurlock ha voluto un'apparizione dell'artista nel suo documentario The Greatest Movie Ever Sold che ha per oggetto la pubblicità e il product placement.

Ron English ha doppiato sé stesso in un episodio de The Simpsons intotolato Exit Through the Kwik-E-Mart (stagione 23 episodio 15), chiaro riferimento al film realizzato dallo street-artist Banksy Exit Through the Gift Shop.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ An Evening with Ron English Moma-org
  2. ^ Drake, John C. (2008-07-08). "Street artist inspires too much enthusiasm". Boston Globe.
  3. ^ Dodero, Camille (2008-11-14). "Ron English Might Still Have That Last Unreleased Wesley Willis Record". Village Voice.

Controllo di autorità VIAF: 172102577