Robert Sidney, I conte di Leicester

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Robert Sidney

Robert Sidney (19 novembre 156313 luglio 1626) è stato un mecenate e poeta inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il secondo figlio di Henry Sidney, statista al servizio di Elisabetta I e Giacomo I. Sua madre Mary Dudley era dama di compagnia della regina e sorella di Robert Dudley, I conte di Leicester.

Venne educato presso Christ Church (Oxford) He was educated at Christ Church, Oxford, dopo aver viaggiato per il continente tra il 1578 ed il 1583.

Nel 1585 venne eletto membro del parlamento per il Glamorganshire; nello stesso anno si recò col fratello maggiore Sir Philip Sidney nei Paesi Bassi, dove prese parte alla guerra contro la Spagna sotto il comando dello zio Robert Dudley. Fu presente alla battaglia di Zutphen dove Sir Philip Sidney rimase moralmente ferito.

Dopo aver visitato la Scozia nel 1588 e la Francia 1593 a seguito di missioi diplomatiche, tornò nei Paesi Bassi nel 1606, dove combatté per altri due anni.

Era stato nominato governatore di Flushing nel 1588 e vi trascorse molto tempo. Nel 1595 inviò a corte il suo manager Rowland Whyte per trovare risorse per Flushing; questi informò Robert degli avvenimenti di corte e anche degli ultimi pettegolezzi politici. Le lettere di Whyte forniscono ancora oggi molte informazioni agli storici circa gli eventi di quel periodo[1].

Nel 1603, con l'ascesa al trono di Giacomo I, Robert tornò in Inghilterra. Il re lo elevò Barone Sidney di Penshurst e lo nominò ciambellano per la regina consorte Anna di Danimarca.

Nel 1605 venne inoltre creato Visconte Lisle e nel 1618 conte di Leicester. L'ultimo conte era stato proprio suo zio Robert Dudley, morto nel 1588, di cui aveva ereditato parte delle proprietà.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Leicester fu uomo di buongusto e patrono della letteratura, che curava presso la sua residenza di campagna a Penshurst Place.

Si sposò due volte. La prima moglie fu Barbara Gamage, figlia di John Gamage. Da lei ebbe undici figli:

  • Sir William Sidney (?-1613)
  • Robert Sidney, II conte di Leicester
  • Henry Sidney
  • Philip Sidney
  • Mary (1587–1651/3), poetessa;
  • Catherine
  • Philippa, sposò Sir John Hobart, terzo figlio di Sir Henry Hobart;
  • Barbara
  • Dorothy
  • Elizabeth
  • Bridget

La seconda moglie fu Sarah, figlia di William Blount e vedova di Sir Thomas Smythe.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lisle C. John, Rowland Whyte, Elizabethan Letter-Writer", Studies in the Renaissance, 1961, pp.217-235.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Poems of Robert Sidney, ed. P. J. Croft (Oxford, Clarendon Press, 1984)
  • This article incorporates text from a publication now in the public domain: Chisholm, Hugh, ed. (1911). Encyclopædia Britannica (11th ed.). Cambridge University Press.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore conte di Leicester Successore
inesistente 1618-1626 Robert Sidney, II conte di Leicester

Controllo di autorità VIAF: 9855501 LCCN: n83120303