Polivinilpirrolidone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Composto chimico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Sintesi del PVP
Polivinilpirrolidone

Il polivinilpirrolidone (PVP) è un polimero idrosolubile costituito da monomeri di 1-vinil-2-pirrolidone, chiamato anche N-Vinilpirrolidone.

È solubile in acqua, alcool ed altri solventi polari.

Fu scoperto e sintetizzato da Walter Reppe. Inizialmente è stato utilizzato come succedaneo del plasma umano e successivamente usato per numerose applicazioni farmacologiche, mediche, cosmetiche ed industriali.

Questo tipo di monomero è particolarmente velenoso per la vita acquatica. Viene utilizzato anche come additivo alimentare, come stabilizzante, con numero E1201. Utilizzato anche per lo sbiancamento del vino bianco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Luvitec Ultimo accesso: 1º agosto 2008
  • Kollidon Ultimo accesso: 26 novembre 2007
  • Plasdone Ultimo accesso: 25 gennaio 2007