Pietrafredda (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pietrafredda (Coldstone)
Pietrafredda
Pietrafredda
Lingua orig. Inglese
Autore Greg Weisman
Studio The Walt Disney Company
1ª app. Gargoyles episodio 13
Voce orig. Michael Dorn
Voce italiana Michele Gammino
Specie cyborg
Sesso Maschio
Etnia scozzese
Luogo di nascita Castello di Wywern
Data di nascita 938 d.C. circa
Abilità
  • Forza e agilità sovrumane
  • Resistenza sovrumana
  • Sensi sviluppati
  • Volo
  • energia illimitata
Parenti
  • Gabriel (figlio)
  • Desdemona/Fuocofreddo (sorella di nido e compagna)
  • Iago/Freddoacciao (fratello di nido)
  • Golia (fratello di nido)

Pietrafredda, (in originale Coldstone) è un personaggio della serie televisiva a cartoni animati Gargoyles realizzata dalla Disney e andata in onda dal 1994 al 1997. In italiano è doppiato da Michele Gammino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pietrafredda è composto dalle personalità di tre Gargoyles, due delle quali, Otello e Desdemona, sono fratello e sorella di nido di Golia; l'altro (Iago) è un gargoyles malvagio che odiava Golia con tutto se stesso.

Furono tutti distrutti durante il massacro di Wywern nel 994; ma vengono riportati in vita nel 1994 da Dèmona e da Xanatos attraverso l'utilizzo in contemporanea di tecnologia e magia nell’ultima puntata della prima saga ( "Il nuovo risveglio" ). È Dèmona stessa a ricordargli il suo nome.

Sempre Demona e Xanatos poi tentato di utilizzare Pietrafredda per distruggere Golia e il suo clan. Quando Pietrafredda attacca Golia, il capo del Clan di Manatthan non lo riconosce, ma poi durante il loro scontro si ricorda di lui e lo salva da morte certa per annegamento e si sacrificharà per questo.

Riapparirà in seguito affetto da un virus (contratto dopo aver attaccato un centro della Cyber Biotic) che ne cancella progressivaente la memoria provocando l'alternarsi delle sue tre personalità fino a disattivarlo; I membri del clan di Manhattan lo terranno con sé nella torre dell'orologio in cui abitano nella speranza un giorno di poterlo riattivare.

In seguito viene sottratto da Dèmona e Macbeth, i quali lo riaprano e fanno sì che la personalità malvagia prenda il sopravvento, almeno per un cero periodo, perché quando la parte buona recupera il controllo costringe i due alla fuga ed aiuta Elisa a liberare i suoi compagni che erano stati catturati.

In seguito fugge e va a vivere sulle Himalaya.

Pietrafredda fa poi la sua ultima apparizione nel quarantanovesimo episodio della seconda serie ( "Possessione" ) dove viene ricatturato da Xanatos e suo figlio, Alexander, grazie ai suoi innati poteri magici e agli insegnamenti di Owen (in realtà l'elfo Puck) riesce a separare le tre anime di gargoyles in tre diversi robot.

Iago (nel robot Freddoacciaio) scappa; mentre le altre due Otello (in Pietrafredda) e Desdemona (in Fuocofreddo) si allonatanano giurando di ritornare.

E ritornano davvero, nelle storie canoniche a fumetti. Mentre infuria la battaglia tra Macbeth, Re Artù, Hudson, Lexington insieme al clan dei gargoyle di Londra contro Coyote, Freddoacciao e i robot al servizio di Xanatos, intervengono anche Pietrafredda e Fuocofreddo in favore dei loro compagni sconfiggendo tutti i nemici e costringendo Freddoacciaio alla ritirata. Dopodiché ritornano a New York insieme ad Hudson e Lexington e si uniscono al clan di Manhattan.

In Reunion, Shari racconta ad Ailog un'avventura inedita della seconda serie, avvenuta durante il viaggio per il mondo di Golia, Elisa, Angela e Bronx. Avalon li portò nel Tibet, e dopo aver incontrato Pietrafredda, scoprirono che dei monaci tibetani lo stavano aiutando a cercare una volta per tutte di dominare lo spirito del malvagio Iago. Golia lo invitò a venire con lui e i suoi compagni di viaggio, ma Pitrafredda rifiutò.

La serie canonica a fumetti termina poi con il clan di Manhattan che, al completo e con nuovi membri, va a fermare il Branco che sta terrorizzando Times Square.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Pietrafredda ha fondamentalmente tutte le capacità di un gargoyles, quali forza, agilità, resistenza, velocità e riflessi sovrumani; incrementati però dalla sua costituzione di cyborg; Incorporati nel suo corpo ha invece i gadget dati in dotazione a tutti i embri del clan di etallo; come pistole laser, propulsori, artigli d'acciaio ed un particolare sistema elettronico che gli permette di interagire con altre macchine; non ha bisogno di ricaricarsi in nessun modo e dunaque è disposto di un servatoio infinito di energia.

Le sue ali sono completamente meccaniche ed a differenza dei gargoyles normali lui può usarle per volare e non solo per planare come gli altri membri della sua specie.

Inoltre Pietrafredda di giorno non subisce il fenomeno della pietrificazione poiché fondamentalmente non è più un gargoyle.

Disney Portale Disney: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Disney