Picea glauca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Picea glauca
Picea glauca
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukarya
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Picea
Specie Picea glauca
Nomenclatura binomiale
Picea glauca
(Moench) Voss

La Picea glauca è una specie di abete originario della foresta boreale del Nord America, dall'Alaska fino alla costa atlantica, inclusa l'isola di Terranova, con estensione meridionale fino al Montana, Minnesota e Maine.[2][3][4][5][6]

È localmente noto con vari nomi tra cui principalmente abete del Canada o abete delle Black Hills.[7]

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Foglie e pigne
Semi

L'abete del Canada è un albero sempreverde, alto mediamente 30 metri, ma che può raggiungere anche i 40-50 m, con un tronco del diametro fino ad un metro. La corteccia è sottile e con scaglie desquamanti di circa 10 cm di diametro. La cima è a forma conica negli esemplari giovani e tende a diventare cilindrica con l'età. Le foglie aghiformi hanno lunghezza di 12-20 mm, con sezione rombica, di colore blu-verdastro nella pagina superiore dove sono presenti numerose linee stomatiche, e blu-biancastro nella pagina inferiore dove si trovano due larghe bande di stomi.[2][3]

Le pigne sono pendule, a forma di cilindri affusolati, lunghe da 3 a 7 cm e larghe 1,5 cm da chiuse, fino a 2,5 cm aperte. Hanno scaglie sottili e flessibili di 15 mm, con margine arrotondato. Il colore inizialmente verde o rossastro, diviene marron chiaro a maturazione, dopo 4-6 mesi dall'impollinazione. I semi sono neri, lunghi 2-3 mm, con un'esile ala marroncino lunga da 5 a 8 mm.[2][3]

Varietà[modifica | modifica sorgente]

Sono state descritte diverse varietà, non riconosciute distinte da tutti gli autori. Le principali, da est a ovest sono:[2][3]

  • Picea glauca var. glauca (Tipica o Eastern white spruce). Da Terranova ai bassipiani dell'Alberta.
  • Picea glauca var. densata (Black Hills white spruce). Sud Dakota.
  • Picea glauca var. albertiana (Alberta white spruce). Nelle Montagne Rocciose Canadesi dell'Alberta, British Columbia Montana nord-occidentale.
  • Picea glauca var. porsildii (Alaska white spruce). Alaska e Yukon.

Picea glauca var. albertiana[modifica | modifica sorgente]

La picea glauca albertiana "conica"' è un cultivar sempreverde dellAlberta white spruce dall'aspetto nano. Ha una crescita molto lenta che sfiora i 6 cm all'anno. La massima altezza che può raggiungere è compresa tra i 150 e i 200 cm, mentre in larghezza ne misura circa 75.

Foglie[modifica | modifica sorgente]

Gli aghi, di un colore verde scuro (più chiari quelli giovani), sono disposti a spirale sui rami.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Originaria degli Stati Uniti settentrionali, ha trovato larga diffusione nelle regioni temperato-fredde dell'emisfero settentrionale, dove oggi viene largamente utilizzata come pianta ornamentale. Predilige un'esposizione soleggiata, ma è anche in grado di sopportare temperature molto rigide (fino a -30°). Si sviluppa in un terreno profondo, ben drenato e dal pH neutro-acido. Necessita inoltre di regolari annaffiature, più abbondanti nella stagione estiva, sporadiche in quella invernale.

Malattie[modifica | modifica sorgente]

È particolarmente soggetta agli attacchi del ragnetto rosso, che può essere debellato tramite l'impiego sistematico di appositi pesticidi. Un'altra minaccia è rappresentata dagli afidi, che in poco tempo provocano la caduta degli aghi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Picea glauca in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b c d Farjon, A. (1990). Pinaceae. Drawings and Descriptions of the Genera. Koeltz Scientific Books ISBN 3-87429-298-3.
  3. ^ a b c d Rushforth, K. (1987). Conifers. Helm ISBN 0-7470-2801-X.
  4. ^ Conifer Specialist Group (1998). Picea glauca. 2006. IUCN Red List of Threatened Species. http://www.iucnredlist.org/
  5. ^ Gymnosperm Database: Picea glauca
  6. ^ Flora of North America: Picea glauca
  7. ^ Hans Nienstaedt, Hans Nienstaedt and John C. Zasada, Picea glauca (Moench) Voss (html) in Silvics of North America, Volume 1:Conifers, United States Forest Service, 1990. URL consultato il 14 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]