Penisola di Eyre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Foto satellitare di incendi boschivi nella penisola di Eyre, ripresa l'11 gennaio 2005
Insoliti cristalli a spina di pesce di gesso evaporite, dal lago Sinclairs Gap, Middleback Range, penisola di Eyre peninsula. Dimensione: 10.8 x 9.8 x 6.0 cm.

La penisola di Eyre è una penisola triangolare in Australia Meridionale. È delimitata a est dal Golfo di Spencer, a occidente dalla Grande Baia Australiana e a nord dalle Gawler Ranges. È così chiamata dal nome dell'esploratore Edward John Eyre, che la esplorò in parte negli anni 1839-1841. La linea costiera fu esplorata per la prima volta da Matthew Flinders negli anni 1801-1802. La costa occidentale fu esplorata anche da Nicolas Baudin all'incirca negli stessi anni.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La penisola fu descritta da una spedizione condotta nel 1844 da John Charles Darke, che fu ucciso dagli aborigeni locali sulla via del ritorno a Port Lincoln[1][2].

Le città principali sono Port Lincoln sulla punta meridionale, Whyalla e Port Augusta a nordest e Ceduna a nordovest.

Le maggiori attività produttive sono la cerealicoltura e l'allevamento di ovini e bovini nel nord più secco e attività a maggior bisogno di acqua, come l'industria casearia e la viticoltura nel sud. Molte città costiere svolgono la pesca commerciale, in particolare Port Lincoln: questa città aveva una numerosa flotta per la pesca del tonno, che è poi stata gradualmente abbandonata in favore della piscicoltura nelle baie lungo la costa.

Nel 2005 la penisola di Eyre ha una popolazione pari a 56.139 persone[3].

Esiste una miniera commerciale di giada e nefrite nei pressi di Cowell. Minerali ferrosi sono estratti nelle colline nei pressi di Iron Knob, all'interno di Whyalla, dove vi giungono per la fusione, trasportate via ferrovia.

Fra i parchi nazionali ubicati nella penisola di Eyre vi sono il Lincoln National Park[4], il Coffin Bay National Park, il Gawler Ranges National Park, oltre ad altri parchi di conservazione e riserve quali l'Acraman Creek Conservation Park.

Nel gennaio 2005, la penisola di Eyre fu teatro di un incendio boschivo che uccise 9 persone.

Trasporti e comunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le principali città sono collegate dall'autostrada di Eyre (Eyre Highway), che attraversa l'entroterra, e l'autostrada di Flinders (Flinders Highway) e l'autostrada di Lincoln (Lincoln Highway) rispettivamente lungo le coste occidentale e orientale.

Inoltre, la penisola è servita dalla ferrovia isolata a scartamento ridotto Eyre Peninsula Railway. Questa linea è separata dal sistema principale da una regione desertica, motivo per cui non è mai stata avvertita l'esigenza di una rete di interconnessione.

Fisiografia[modifica | modifica wikitesto]

L'area è nota anche col nome di pianura costiera di Eyre, è parte della bioregione Eyre Yorke Block ed è una sezione fisiografica distinta della più grande provincia del bacino di Eucla, che a sua volta è parte della più ampia divisione del West Australian Shield.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biografia di John Charles Darke
  2. ^ Biografia di Darke su South Australian History
  3. ^ PHIDU (Public Health Information Development Unit), University of Adelaide, Population health profile of the Eyre Peninsula, 2007, ISBN 9780730896920 (web).
  4. ^ Lincoln National Park su southaustralia.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 34°20′S 135°45′E / 34.333333°S 135.75°E-34.333333; 135.75

Australia Portale Australia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Australia