Pak Fauj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pak Fouj
Esercito Pakistano
Bandiera di guerra pakistana
Bandiera di guerra pakistana
Descrizione generale
Attiva 14 agosto 1947
Nazione Pakistan Pakistan
Servizio esercito
Dimensione 550 000 attivi
528 000 riserva
Stato Maggiore Rawalpindi
Battaglie/guerre
Sito internet sito ufficiale
Parte di
Ministero della difesa
Comandanti
Capo di Stato Maggiore Gen. Ashfaq Parvez Kayani

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

L'Esercito pakistano (in Urdu پاک فوج Pak Fauj) è la branca terrestre delle forze armate pakistane e la sua missione principale è garantire la difesa da aggressioni esterne del Pakistan.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fu fondato nel 1947 in seguito all'indipendenza dal Regno Unito ed attualmente è una forza professionale[1]; in effetti nella Costituzione del paese è prevista la coscrizione obbligatoria, ma questa non è mai stata messa in atto. La sua forza è composta da 550.000 militari attivi e 528,000 riservisti[2].

L'esercito ha sempre avuto un ruolo importante nella gestione del paese, che di fatto è stato retto da giunte militari dal 1958[3]; le forze armate possiedono molte imprese nel paese, legate più o meno direttamente alle forniture militari, ed un immenso potere economico, sostenute anche da un servizio segreto, l'ISI (Inter-Services Intelligence) che è una delle tre componenti dei servizi di informazione pakistani. Tra i vari capi di stato maggiore che si sono succeduti, ben conosciuto è Pervez Musharraf, poi diventato presidente della repubblica.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.guardian.co.uk/world/2007/may/31/books.pakistan Book shines light on Pakistan military's '£10bn empire'
  2. ^ http://www.cdi.org/issues/Asia/PAKISTAN.html
  3. ^ Book shines light on Pakistan military's '£10bn empire' | World news | The Guardian

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cloughley, Brian. A History of the Pakistan Army: Wars and Insurrections, 3rd edition. Oxford: Oxford University Press, 2006. ISBN 978-0-19-547334-6.

Altre letture[modifica | modifica sorgente]

  • Ayub, Muhammad. An Army, Its Role and Rule: A History of the Pakistan Army from Independence to Kargil, 1947–1999. Pittsburgh, Pennsylvania: Rosedog Books. ISBN 0-8059-9594-3.
  • Cloughley, Brian. "War, Coups and Terror - Pakistan's Army in Years of Turmoil" (from 1972 to 2008). UK, Pen & Sword Books. ISBN 1-84415-795-4.
  • Siddiqa, Ayesha. "Military Inc. Inside Pakistan's Military Economy" Karachi: Oxford University Press(2007). ISBN 978-0-19-547495-4

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Siti ufficiali[modifica | modifica sorgente]

Siti informativi[modifica | modifica sorgente]


guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra