Otorrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L'otorrea è una qualunque secrezione dal condotto uditivo esterno in seguito ad una perforazione della membrana del timpano. Si possono avere dunque secrezione di fluidi dal siero al sangue fino al liquido cerebrospinale o loro essudati come nel caso del pus. L'otorrea può avvenire anche attraverso l'operazione chirurgica del drenaggio con l'apposito tubo. Tale manifestazione risulta essere un sintomo comune per molte patologie dell'orecchio.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause che comportano al fenomeno dell'otorrea sono diverse: infezioni, intromissioni di corpi estranei, episodi traumatici, allergie, neoplasie e fistole liquorali (otoliquorrea).

Esami[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'anamnesi per diagnosticare l'esatta malattia alcune domande vengono poste, come se sia una manifestazione cronica o acuta, se la secrezione sia stata unilaterale o meno e se gli episodi sono continui o meno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Antonio Quaranta, Fiorella Raffaella, Manuale di otorinolaringoiatria, Milano, McGraw-Hill, 1998, ISBN 88-386-2346-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina