Neolloydia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Neolloydia
Neolloydia conoidea.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Tribù Cacteae
Genere Neolloydia

Neolloydia- Caratterizzata da un fusto globoso e cilindrico con il passare degli anni. Presenta tubercoli di forma cilindrica su cui sono fissati piccole e rigide spine bianche e sottili. Al suo apice sbocciano fiori colorati in primavera e talvolta anche in autunno.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Pianta originaria delle zone desertiche del nord del Messico, nel deserto del Chihuahua e del Texas del sud, dai 700 ai 2500 metri circa.

Coltivazione[modifica | modifica sorgente]

Il Neolloydia neccesita di un terriccio ricco di materia calcarea e minerale. Le annaffiature devono essere abbastanza abbontanti in estate, ma assenti in inverno. Gradisce concimazioni non troppo allungate. Da lasciare in luogo soleggiato e con correnti d'aria. La temperatura minima che riesce a sopportare è di 5° sopra lo zero.

Principali specie coltivate[modifica | modifica sorgente]

  • Neolloydia beguinii
  • Neolloydia conoidea
  • Neolloydia grandiflora
  • Neolloydia gautii
  • Neolloydia pseudomacrochele

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica