Ned Kelly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edward "Ned" Kelly

Edward "Ned" Kelly (Victoria, 3 giugno 1855Melbourne, 11 novembre 1880) è stato un criminale australiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Edward Kelly[1], detto "Ned", fu un fuorilegge australo-irlandese. Era figlio di un galeotto irlandese e possedeva qualità che superavano di molto quelle degli altri briganti, o bushrangers. Era esperto nel furto di bestiame e nell’alterare i marchi a fuoco, e sparava con un’ottima mira. Alla fine dell'Ottocento si ribellò, insieme a suo fratello Dan Kelly e ai suoi amici Joe Byrne e Steve Hart (la "Kelly Gang"), alle ingiustizie sofferte dai suoi compaesani per mano della polizia della colonia britannica di Victoria (Australia). Ned fu un personaggio che lasciò un segno nella sua terra e l'unico fuorilegge che tenne in ostaggio una città per tre giorni. Dopo una serie di rapine in diverse banche riuscì per anni a sfuggire all’arresto, affinché con la banda di cui faceva parte anche il fratello Dan, fu intrappolato nella boscaglia a Glenrowan nel giugno 1880. Nella sua ultima sfida, indossando l’armatura artigianale e un elmo cilindrico, avanzò verso la polizia sparando con due fucili. Fu ferito alle braccia, alle gambe e all’addome, prima di essere arrestato. Fu catturato il 28 giugno dopo una sparatoria nella quale furono uccisi Dan Kelly, Byrne e Hart. Dopo la sua condanna a morte, si formò un massiccio movimento per salvargli la vita, con riunioni pubbliche, cortei alla luce di torce, delegazioni al governatore e una petizione con 32 mila firme. Ma il governatore fu irremovibile e l’impiccagione fu eseguita l'11 novembre 1880, all'età di 25 anni, davanti a una folla di 5000 persone, davanti alla prigione di Melbourne. Le sue ultime parole nel salire sul patibolo, secondo testimoni, furono "Such is life" (Così è la vita). Il suo corpo decapitato fu sepolto in una fossa senza nome e mezzo secolo dopo i resti furono trasferiti, insieme con quelli di altri prigionieri, nelle vicinanze della prigione di Pentridge. La storia di Ned Kelly continua a dividere gli australiani, fra chi lo venera come un locale Robin Hood, che combatteva l'establishment difendendo i poveri e gli oppressi, specialmente irlandesi, e chi lo considera semplicemente come un ladro di cavalli e violento criminale.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Il celebre fuorilegge vanta una discreta filmografia, nella quale spicca I fratelli Kelly (Ned Kelly) del 1970 diretto da Tony Richardson e interpretato da Mick Jagger, voce dei Rolling Stones. L'interpretazione della rock star è avvalorata dal voluto accento irlandese e dalla giovane sfrontatezza che trasuda dai suoi atteggiamenti ribelli e irriverenti. Un altro film, distribuito nel 2003, dal titolo Ned Kelly, è stato diretto da Gregor Jordan; Ned è interpretato da Heath Ledger morto nel 2008 per overdose di farmaci.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Encyclopaedia Britannica, ed. 1963, vol.13, pag. 316

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 47572730 LCCN: n81018474

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie