NII-88

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

NII-88 (cirillico: Научно-исследовательский институт 88, traslitterato Naučno-issledovatel'skiy institut, ovvero Istituto di Ricerca Scientifica n. 88) è un ufficio di ricerca costituito nell’ambito del programma spaziale sovietico.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'NII-88 venne fondato il 13 maggio 1946 presso Podlipki, a nordest di Mosca. Situato presso il suo Stabilimento n. 88, Dmitriy Ustinov era riuscito ad ottenere il controllo delle ricerche che, nell’immediato dopoguerra, l’Unione Sovietica iniziò a svolgere a proposito dello sviluppo dei missili.

In particolare, nominò Sergej Pavlovič Korolëv (il cui lavoro condotto in Germania sulle V2 aveva impressionato Ustinov) responsabile della terza sezione, che si occupava di sviluppare sistemi missilistici a lungo raggio. Tale sezione, in seguito, ricevette il nome di OKB-1, e nel 1956 venne scorporata diventando un ufficio tecnico indipendente.

Nell’NII-88 lavorò anche Helmut Gröttrup, che era stato assistente di Wernher von Braun. Gröttrup era responsabile del lavoro di un gruppo di scienziati tedeschi, che lavorarono per i sovietici presso la Filiale 1 dell’NII-88. Questa era posta presso l’isola di Gorodmlya. Il lavoro di questi scienziati contribuì molto alla costruzione del razzo R-1 (nome in codice NATO: SS-1 Scunner), in pratica la copia sovietica della V2. Terminato il loro lavoro, questi scienziati furono rimandati in Germania.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra