Moony

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Moony, pseudonimo di Monica Bragato (Venezia, 27 ottobre 1980), è una cantante italiana.

Moony
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica house
Dance
Pop
Periodo di attività 1998 – in attività??
Etichetta Airplane! Records
Album pubblicati 2
Sito web

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cresciuta a Venezia, è emersa inizialmente come cantante nell'ambiente delle discoteche locali. Monica, o meglio Moony come viene chiamata da amici e parenti, si appassiona alla musica ascoltando la collezione di dischi del fratello, soprattutto i grandi classici soul degli anni '70-'80; il padre era un batterista jazz.

Successivamente ha collaborato ad alcuni singoli del dj e produttore Cristiano Spiller.

Il suo primo successo è stato Point of View come membro del gruppo DB Boulevard. Questa canzone divenne famosa nell'ambito della scena dance europea, e raggiunse il primo posto dell'ambita classifica americana dance di Billboard [1] e diede ai DB Boulevard il merito di essere stato il primo gruppo musicale italiano ad essere nominato agli MTV Europe Music Awards.

Nel 2002 ha avviato la sua carriera solista producendo il suo primo album Lifestories, uscito l'anno successivo e anticipato da singoli come Dove (I'll Be Loving You) e Acrobats (Looking for Balance).

Nel giugno 2006 ha lanciato un nuovo singolo, intitolato For Your Love, seguito due anni dopo, nel giugno 2008, dal brano I Don't Know Why. Le due tracce sono state incluse nell'album 4 Your Love, pubblicato nel 2009 in Giappone, comprendente nuovo e vecchio materiale.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nell'album Lifestories all’interno della copertina ci sono anche le foto di un’organizzazione umanitaria sostenuta dalla stessa Moony e che si occupa di un orfanotrofio indiano dove sono ospitati 80 bambini.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Albums[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Festivalbar - Artisti - DB boulevard

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]