Millepora dichotoma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Corallo di fuoco
Millepora fire coral.JPG
Millepora dichotoma
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Radiata
Phylum Cnidaria
Classe Hydrozoa
Ordine Anthoathecata[2]
Famiglia Milleporidae
Genere Millepora
Specie M. dichotoma
Nomenclatura binomiale
Millepora dichotoma
Forskål, 1775

Il corallo di fuoco (Millepora dichotoma Forskål, 1775) è un idrozoo della famiglia Milleporidae.

Habitat e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Molto comune nell'Oceano Indiano e nell'Oceano Pacifico occidentale, nel Mar Rosso da Samoa al Sudafrica[3], in zone esposte alla corrente fino a circa 35 metri di profondità. Costituisce la preda di una specie di Nudibranchia, la Phyllidia rosans.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È un organismo strettamente coloniale, che forma ramificazioni fino ad un metro di altezza. La parte terminale di queste è più chiara del resto del corpo, di colore da bianco a giallo-arancio. I nematocisti contengono una tossina che causa ustioni a contatto (da qui il nome di corallo di fuoco).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Millepora dichotoma in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) Secondo Catalogue of Life.
  3. ^ (EN) Lieske, E. Myers, R.F., Coral reef guide; Red Sea, Londra, HarperCollins, 2004. ISBN 0007159862.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

animali Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali