Massiccio del Luberon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massiccio del Luberon
Massiccio del Luberon
La parte settentrionale del massiccio
Continente Europa
Stati Francia Francia
Catena principale Alpi e Prealpi di Provenza (nelle Alpi)
Cima più elevata Mourre Nègre (1.125 m s.l.m)

Il Massiccio del Luberon (in occitano provenzale: Leberon secondo la norma classica o Leberoun secondo la norma mistraliana) è un massiccio montuoso francese non molto alto che si estende da est a ovest tra i dipartimenti delle Alpi dell'Alta Provenza e del Vaucluse.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la Partizione delle Alpi del 1926 il massiccio apparteneva alle Prealpi del Delfinato.

Secondo la SOIUSA il massiccio è un supergruppo alpino ed ha la seguente classificazione:

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Uno scorcio di un paesino del Luberon

Il massiccio del Luberon è delimitato:

  • A nord, dalla sotto-prefettura del Vaucluse, Apt, e la valle del Calavon che lo separa dal massiccio dai Monti di Vaucluse.
  • A est dalla città di Manosque.
  • A sud, dalla Durance che costeggia tutto il massiccio da est a ovest partendo da Manosque, scendendo sino a Pertuis e risalendo sino a Cavaillon.
  • A ovest dalla città di Cavaillon.

Il punto più alto della montagna del Luberon è il Mourre Nègre nel grande Luberon, cima arrotondata che si eleva a 1125 metri.

Suddivisione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la SOIUSA il massiccio si suddivide in un gruppo e due sottogruppi[1]:

  • Catena del Luberon (B.5)
    • Cresta del Grand Garbeyron (B.5.a)
    • Montagna del Luberon (B.5.b)
      • Grand Luberon (B.5.b/a)
      • Petit Luberon (B.5.b/b)

Le montagne[modifica | modifica sorgente]

Il piccolo Luberon

Questo massiccio comprende tre montagne:

Tra le tre montagne si inseriscono due vie di comunicazione nord-sud: la D907 poi la D956 da una parte, e la D943 dall'altra parte. Quest'ultima collega Lourmarin a Bonnieux e Apt attraverso la comba di Lourmarin.

Flora e Fauna[modifica | modifica sorgente]

La grande ricchezza di flora e di fauna della regione classifica questo territorio tra i siti d'interesse nazionale e europeo. Si possono contare circa 1500 specie di vegetali (circa il 30% della flora francese) e circa 2300 lepidotteri (il 40% delle specie che vivono in Francia); 135 per gli uccelli (50% dell'avifauna francese).

Il Luberon presenta una grande varietà biologica: a mezza strada tra Alpi ed il Mar Mediterraneo, vi si trova un miscuglio di caratteri alpini e mediterranei. D'altra parte il suo orientamento est-ovest porta a una grande differenza di soleggiamento tra i versanti nord e sud[2]. Inoltre la comba di Lourmarin e la valle dell'Aiguebrun corrispondono anche a dei biotopi diversi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tra parentesi sono riportati i codici SOIUSA del gruppo e dei sottogruppi. Si tenga presente che un sottogruppo è ulteriormente suddiviso in settori ed il codice è ampliato di una nuova lettera.
  2. ^ Il versante sud è da otto a dieci volte più soleggiato del versante nord.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]