Marmaronetta angustirostris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anatra marmorizzata
Marbled.teal.arp.600pix.jpg
Marmaronetta angustirostris
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anatinae
Tribù Aythyini
Genere Marmaronetta

Reichenbach, 1853

Specie M. angustirostris
Nomenclatura binomiale
Marmaronetta angustirostris
(Menetries, 1832)
Nomi comuni

Carganella marmorizzata, Anatra marmoreggiata

L'anatra marmorizzata (Marmaronetta angustirostris, Menetries 1832 ), è un'anatra di medie dimensioni. Veniva solitamente inclusa tra le anatre di superficie, ma attualmente viene classificata come anatra tuffatrice.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'anatra marmorizzata è lunga circa 39–42 cm. Gli adulti sono di colore bruno-sabbia pallido, diffusamente chiazzati di bianco, con una macchia oculare scura e la testa irsuta. I giovani sono simili, ma sono più chiazzati di bianco. In volo, le ali appaiono bianche, prive di nessuna colorazione particolare e di nessuno specchio sulle secondarie.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

In passato quest'anatra nidificava in gran numero nella regione mediterranea, ma ora è ristretta a pochi siti in Spagna meridionale e in Africa nordoccidentale. Ad est sopravvive in gruppetti isolati in Turchia, Armenia, Azerbaigian e Iraq. Il suo habitat di nidificazione sono i corsi d'acqua dolce di pianura poco profondi. In alcune aree questi uccelli si allontanano dai terreni di nidificazione e nel periodo invernale sono stati trovati nella zona del Sahel, a sud del Sahara.

Sono uccelli gregari, persino nel periodo della nidificazione. Al di fuori della stagione riproduttiva gli stormi sono spesso piccoli, sebbene in alcune aree siano stati registrati grandi stormi svernanti.

Questi uccelli sono considerati vulnerabili a causa della riduzione delle popolazioni causate dalla distruzione dell'habitat. È una delle specie protette dall'Agreement on the Conservation of African-Eurasian Migratory Waterbirds (AEWA).

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Questi uccelli si alimentano soprattutto in acque basse, stando in superficie o immergendosi per metà, ma occasionalmente possono anche immergersi completamente. Conosciamo poco sulla loro dieta.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli