Markermeer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Markermeer
Houtribdijk.jpg
Stato Paesi Bassi Paesi Bassi
Coordinate 52°34′N 5°13′E / 52.566667°N 5.216667°E52.566667; 5.216667Coordinate: 52°34′N 5°13′E / 52.566667°N 5.216667°E52.566667; 5.216667
Altitudine 0 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 700 km²
Profondità massima 5 m
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Markermeer
Map of Markermeer.png

Il Markermeer è un lago artificiale dei Paesi Bassi, con una superficie di 700 km², compreso tra le province Flevoland e Olanda Settentrionale, e il suo fratello maggiore, l'IJsselmeer. Si tratta di un lago poco profondo, con profondità compresa tra i 3 m e i 5 m, che prende il nome dalla piccola ex-isola, ora penisola, di Marken situata al suo interno.

Il Markermeer non era originariamente destinato a rimanere un lago. Faceva parte del Zuiderzee, un'insenatura del Mare del Nord, che è stato sbarrato dall'Afsluitdijk ("diga di sbarramento") nel 1932, trasformandolo nell'IJsselmeer, lago con acqua dolce.

Gli anni successivi videro la bonifica di estesi tratti di terreno, trasformati in grandi polder nell'ambito dell'imponente progetto conosciuto come Zuiderzeewerken ("lavori dello Zuiderzee"). Uno di questi, il Markerwaard prevedeva di occupare l'area dell'attuale Markermeer. In vista della realizzazione di tale polder, fu costruita la diga Houtribdijk, o Markerwaarddijk, terminata nel 1976, che divide idrologicamente l'IJsselmeer in due; il Markermeer è la parte meridionale.

A causa del cambiamento delle priorità e dei dubbi sulla fattibilità finanziaria, la realizzazione del Markerwaard è stata rinviata a tempo indeterminato negli anni ottanta, e il Markermeer è da allora cominciato a diventare un prezioso bene ecologico e una risorsa ricreativa a sé stante.

Il Markermeer viene oggi utilizzato come serbatoio d'acqua dolce e tampone contro inondazioni e siccità. Nel 2003 l'Olanda fu colpita dalla siccità e diverse dighe minori rischiarono di prosciugarsi. L'acqua del Markermeer fu allora utilizzata per irrorare l'area circostante Amsterdam, mantenendo così le dighe in sicurezza.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi