Mamaev Kurgan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 48°44′33″N 44°32′13″E / 48.7425°N 44.536944°E48.7425; 44.536944

Foto scattata dalla cima di Mamaev Kurgan guardando al fiume Volga.

Mamaev Kurgan (russo: Мама́ев Курга́н) è una collina che domina la città di Volgograd (precedentemente chiamata Stalingrado) nel sud della Russia. Il significato del nome è "sepolcro di Mamai", con riferimento a una tomba a tumulo tartara che si ritiene ospitasse il corpo di un khan dell'Orda d'Oro. Attualmente Mamaev Kurgan ospita un memoriale per celebrare la battaglia di Stalingrado (dall'agosto 1942 al febbraio 1943). La battaglia fu una decisiva vittoria sovietica sulle armate tedesche sul fronte orientale della seconda guerra mondiale.

Dopo la guerra, le autorità sovietiche decisero di realizzare il memoriale sulla collina Mamaev Kurgan. Il complesso fu costruito tra il 1959 ed il 1967 ed esibisce una grande statua allegorica della Madre Patria in cima alla collina. Il monumento, progettato da Evgenij Vučetič, ha il nome di "La Madre Patria Chiama!" (Rodina Mat' Zovët!, Родина Мать Зовёт). La scultura è alta 52 metri (85 considerando anche la lunga spada) e domina la visuale della città di Volgograd. Al momento della realizzazione nel 1967 era la più grande scultura del mondo. Un percorso commemorativo, fatto di iscrizioni, scene di guerra e lapidi, conduce alla vetta del monumento Vasilij Ivanovič Čujkov è sepolto a Mamaev Kurgan ed è il primo Maresciallo dell'Unione Sovietica ad essere sepolto fuori Mosca.

Vi è altresì sepolto il celeberrimo cecchino Vasilij Grigor'evič Zajcev, eroe dell'Unione Sovietica.

Insieme alla Statua della Madre Russia, fa parte della lista delle Sette meraviglie della Russia.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia