Mallomys gunung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ratto lanoso alpino
Immagine di Mallomys gunung mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Mallomys
Specie M.gunung
Nomenclatura binomiale
Mallomys gunung
Flannery, Aplin & Groves, 1989

Il Ratto lanoso alpino (Mallomys gunung Flannery, Aplin & Groves, 1989) è un Roditore della famiglia dei Muridae endemico della Nuova Guinea.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di grandi dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 415 e 470 mm, la lunghezza della coda tra 355 e 368 mm, la lunghezza del piede tra 68,9 e 75 mm, la lunghezza delle orecchie tra 35 e 36,5 mm e un peso fino a 2 kg.[3]
La pelliccia è densa, cosparsa di peli nerastri lunghi fino a 70 mm. Il colore delle parti superiori e delle zampe anteriori è grigio scuro, più chiaro verso la coda e sul dorso delle zampe posteriori. Le parti ventrali sono giallastre. Le orecchie sono larghe, allungate, appuntite, nerastre e ricoperte finemente di peli scuri. Le mani e i piedi sono ricoperti di lunghi peli sia chiari che scuri. Le unghie sono insolitamente lunghe e gracili. Intorno agli occhi sono presenti degli anelli scuri, le vibrisse sono nere. La coda è più corta della testa e del corpo ed è nerastra nel terzo basale, giallastra nei due-terzi terminali. Sono presenti 9 anelli di scaglie per centimetro, ognuna corredata di 3 peli. Le femmine hanno un paio di mammelle pettorali e 2 paia inguinali. Lo smalto degli incisivi è bianco.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Vive in cunicoli al suolo tra ammassi rocciosi.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si presume che si riproduca poco frequente.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è endemica di due zone montagnose della parte occidentale della cordigliera centrale della Nuova Guinea.

Vive nelle praterie alpine oltre la linea dei boschi tra 3.500 e 4.500 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato l'areale ristretto a sole due località a quote elevate, la caccia e la minaccia al proprio habitat a causa del surriscaldamento terrestre, classifica M.gunung come specie in pericolo (EN).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Flannery, T., Leary, T., Singadan, R., Menzies, J., Wright, D., Aplin, K. & Helgen, K. 2008, Mallomys gunung in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mallomys gunung in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Flannery, 1995

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi