Luigi Capranica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luigi Capranica del Grillo (Roma, 13 novembre 1821Milano, 7 gennaio 1891) è stato un romanziere, drammaturgo e patriota italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frontespizio de Racconti, Milano : Treves, 1877
Frontespizio de La festa delle Marie, Milano : Treves, 1869

Appartenente alla famiglia romana Capranica, ramo dei marchesi del Grillo, fu guardia nobile del papa. Il suo esordio nell'attività letteraria avvenne nel 1848 come drammaturgo con le opere La Congiura dei Fieschi e Francesco Ferruccio.

Nel 1849 appoggiò la Repubblica Romana e combatté in sua difesa. Ritornato Pio IX da Gaeta, Luigi Capranica, dopo un breve periodo detentivo, lasciò Roma esule per recarsi dapprima a Venezia, dove partecipò alle ultime fasi dell'insurrezione, e poi a Milano.

Durante il soggiorno veneziano Capranica scrisse il dramma Vittoria Accoramboni, che tuttavia fu un insuccesso. In seguito a questo fiasco, pertanto, Capranica abbandonò l'attività di drammaturgo per dedicarsi alla poesia e, soprattutto, alla composizione di romanzi storici e patriottici fra cui Giovanni dalle Bande Nere (1857), Fra Paolo Sarpi (1863), Donna Olimpia Panfili (1868), Papa Sisto (1877), Re Manfredi (1884), Le donne di Nerone (1890). I suoi romanzi sono apparsi anacronistici già ai contemporanei[1]. Appare evidente l'intento patriottico quando illustra personaggi positivi italiani, come Giovanni dalle bande nere o Paolo Sarpi, mentre papi ed ecclesiastici sono messi in cattiva luce; nell'intreccio complicato, nell'abbondanza di colpi di scena e nella psicologia romantica dei personaggi, l'arte di Capranica più che a quella di Manzoni è stata paragonata a quella di Dumas[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Capranica, Il Giudizio Universale : canto. Roma : tip. Salviucci, 1842
  • Luigi Capranica, Poesie. Forlì : Bordandini, 1846
  • Luigi Capranica, Veglie d'amore. Venezia : dalla premiata tipografia di P. Naratovich, 1855
  • Luigi Capranica, Giovanni delle bande nere : Romanzo storico. Venezia : Tipografia del Commercio, 2 Voll., 1857
  • Luigi Capranica, Fra Paolo Sarpi. Milano : F. Sanvito (Tip. f.lli Borroni), 1863
  • Luigi Capranica, Donna Olimpia Pamfili : Romanzo storico. Milano : E. Treves, 1870
  • Luigi Capranica, La congiura di Brescia : romanzo storico. Milano : E. Treves, 1870
  • Luigi Capranica, I misteri del biscottino. Milano : presso E. Politti, 1872
  • Luigi Capranica, Maschere sante : romanzo. Milano : F.lli Treves, 1875
  • Luigi Capranica, La Lega lombarda e la battaglia di Legnano. Milano : Stabil. Ripamonti Carpano, 1876
  • Luigi Capranica, Papa Sisto : storia del secolo XVI. Milano : Fratelli Treves, 1877
  • Luigi Capranica, Racconti. Milano : F.lli Treves, 1877
  • Luigi Capranica, La contessa di Melzo : storia del secolo XV. Milano : F.lli Treves, 1879
  • Luigi Capranica, I moderni farisei. Roma : E. Perino, 1887
  • Luigi Capranica, Le donne di Nerone : romanzo. Milano : fratelli Treves, 1890
  • Luigi Capranica, Re Manfredi : Storia del secolo XIII. Milano : Fratelli Treves, 1894
  • Luigi Capranica, La feste delle Marie. Milano: E. Treves, 1869

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione a "Giovanni delle bande nere". Rivista di Firenze e bullettino delle arti del disegno, vol. 2, pp. 451-4, 1857 (on-line)
  2. ^ Pia Onnis, "Giovanni dalle bande nere". In: Dizionario Bompiani delle opere e dei personaggi. Vol. IV (Fav-Isa). Milano : Corriere della Sera, 2006

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Briganti, «CAPRANICA, Luigi». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Roma : Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Vol. XIX (Cappi-Cardona), 1976 (on-line)
  • Antonio Vismara, Bibliografia del marchese Luigi Capranica : con cenni biografici e ritratto. II ed. aumentata. Como : Tipografia e libreria ditta C. Franchi di A. Vismara, 1892

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]