Love Battery

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Love Battery
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Grunge[1]
Alternative rock[1]
Indie rock[1]
Periodo di attività 1989 – in attività
Album pubblicati 5
Studio 5
Live 0
Raccolte 0
Love Battery (Logo).png

I Love Battery sono un gruppo grunge statunitense di Seattle, Washington. Nonostante non abbiano mai raggiunto una buona notorietà nel mainstream, sono conosciuti tra i fan più accaniti del "Seattle sound" soprattutto grazie alle loro sonorità molto particolari e complesse, più vicine al prog rock di grandi artisti come i Pink Floyd (di cui reinterpreteranno Ibiza Bar).

Nei Love Battery si susseguirono come bassisti due personaggi già noti per la loro collaborazione con altre band: Jim Tillman degli U-Men e Bruce Fairweather, già chitarrista prima negli storici Green River, e poi nei Mother Love Bone di Andrew Wood.

Il loro più grande successo resta forse il secondo album, Dayglo, pubblicato con la Sub Pop Records, che ottenne un ottimo responso dalla critica, soprattutto grazie a brani ricchi di effetti di impatto come Out Of Focus.[2]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Love Battery
(1989)
  • Ron Nine - voce
  • Kevin Whitworth - chitarra
  • Tommy "Bonehead" Simpson - basso
  • Dan Peters - batteria
Love Battery
(1989 - 1990)
  • Ron Nine - voce
  • Kevin Whitworth - chitarra
  • Tommy "Bonehead" Simpson - basso
  • Jason Finn - batteria
Love Battery
(1990 - 1992)
  • Ron Nine - voce
  • Kevin Whitworth - chitarra
  • Jim Tillman - basso
  • Jason Finn - batteria
Love Battery
(1992)
  • Ron Nine - voce
  • Kevin Whitworth - chitarra
  • Tommy "Bonehead" Simpson - basso
  • Jason Finn - batteria
Love Battery
(1992 - 1995)
Love Battery
(1995 - 1999)
Love Battery
(1999 - 2006)
  • Ron Nine - voce
  • Kevin Whitworth - chitarra
  • Tommy "Bonehead" Simpson - basso
  • Dan Peters, Jason Finn - batteria
Love Battery
(2006 - oggi)
  • Ron Nine - voce
  • Kevin Whitworth - chitarra
  • Tommy "Bonehead" Simpson - basso
  • Mike Musburger - batteria

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

I Love Battery compaiono anche in Hype!, un documentario diretto da Doug Pray e uscito nel 1996 riguardo all'esplosione del fenomeno "grunge" durante la prima metà degli anni novanta assieme ad altre celebri band di allora come Nirvana, Tad, Mudhoney e tante altre. Il documentario contiene un'esibizione live in cui la band suona uno dei loro pezzi più celebri, Between the Eyes.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli/EP[modifica | modifica wikitesto]

  • Between the Eyes b/w Easter (Sub Pop Records, 1989).
  • Foot b/w Mr. Soul (Sub Pop Records, 1991).
  • Out of Focus EP (Sub Pop Records, 1991).
  • Nehru Jacket EP (Atlas Records, 1994).
  • Snipe Hunt b/w Punks Want Rights" (Let Down Records, 1996).

Apparizioni in compilation e colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

  • Between the Eyes in The Grunge Years (Sub Pop Records, 1991).
  • I Just Can't Be Happy Today in Another Damned Seattle Compilation (Dashboard Hula Girl Records, 1991).
  • Ball And Chain in Milk For Pussy (Mad Queen Records, 1994).
  • No Matter What You Do in We're All Normal And We Want Our Freedom: A Tribute To Arthur Lee and Love (Alias Records, 1994).
  • White Bird in Star Power! K-Tel Hits Of The '70s (Pravda Records, 1994).
  • Fuzz Factory in Turn It Up & Pass It On, Volume 1 (1995).
  • Straight Freak Show in huH Magazine CD6 (promo only) (RayGun Press, 1995).
  • Out of Focus (live) in Bite Back: Live At The Crocodile Cafe (PopLlama Records, 1996).
  • Color Blind in Home Alive: The Art of Self-Defense (Epic Records, 1996).
  • Commercial Suicide in Teriyaki Asthma, Vols. 6-10 (C/Z Records, 1999).
  • Half Past You in Sleepless In Seattle: The Birth Of Grunge (LiveWire Recordings, 2006).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Love Battery in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) Dayglo in Allmusic, All Media Network.