Limanda limanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Limanda
Limanda limanda.jpg
Limanda limanda
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Pleuronectiformes
Famiglia Pleuronectidae
Genere Limanda
Specie L. limanda
Nomenclatura binomiale
Limanda limanda
Linnaeus, 1758

La limanda (Limanda limanda Linnaeus, 1758) è un pesce di mare della famiglia Pleuronectidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie a distribuzione boreale vive dal nord della Norvegia, l'Islanda e il mar Bianco, fino alla parte settentrionale del Golfo di Guascogna. Probabilmente è il pesce piatto più comune sulle coste europee settentrionali. Si incontra anche nel mar Baltico occidentale e frequenta solo i fondi sabbiosi tra 0 e 150 metri di profondità.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Simile alla platessa o alla passera di mare ma non possiede alcun tubercolo osseo, né alla base delle pinne, né dietro gli occhi. La linea laterale ha una brusca curva all'altezza delle pinne pettorali, il corpo è ovale, abbastanza allungato e una bocca piuttosto grande. Il dorso è ruvido a causa delle spesse squame.
Il colore è bruno chiaro (variabilissimo come tutti i pesci piatti) con diverse macchie e punti chiari o rossicci. Di solito presenta una macchia chiara sotto la pinna pettorale.
Raggiunge i 50 cm di lunghezza.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Avviene un po' dovunque, senza territori definiti, alla fine dell'inverno. I giovani sono molto costieri.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Basata su invertebrati bentonici, soprattutto crostacei.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Viene pescata assieme ad altri pesci piatti. Le carni, pur commestibili, non sono pregiate, ciò nonostante si trova spesso anche sui mercati italiani, congelata o ridotta in filetti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Louisy P., Trainito E. (a cura di), Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X
  • Lythgoe J. e G., Il libro completo dei pesci dei mari europei, Milano, Mursia, 1971

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]