Libro degli Han posteriori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il Libro degli Han posteriori (后汉书; pinyin: Hòuhànshū) è una delle opere della storiografia cinese ufficiale, scritto da Fan Ye nel V secolo, utilizzando come fonti storiografie e documenti precedenti. Copre il periodo storico della dinastia Han orientale dal 25 al 220 d.C.

L'opera fa parte delle prime quattro storiografie comprese nel canone cosiddetto delle Ventiquattro Storie, insieme alle Shiji, al Libro degli Han e alle Cronache dei Tre Regni. Fan Ye utilizzò numerose fonti storiche precedenti, oltre ai testi di Sima Qian e Ban Gu, la maggior parte delle quali sono andate perdute.

Le Cronache delle regioni occidentali, erano basate sui rapporti del generale Ban Yong all'imperatore, nel 125, e comprendevano probabilmente appunti del generale Ban Chao, padre di Ban Yong. Costituiscono l'88° volume del Libro degli Han posteriori.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hill, John E. 2003. "Annotated Translation of the Chapter on the Western Regions according to the Hou Hanshu." 2nd Draft Edition. [1]
  • Yu, Taishan. 2004. A History of the Relationships between the Western and Eastern Han, Wei, Jin, Northern and Southern Dynasties and the Western Regions. Sino-Platonic Papers No. 131 March, 2004. Dept. of East Asian Languages and Civilizations, University of Pennsylvania.
  • Tan, Jiajian, "Hou Hanshu" ("Book of Later Han"). Encyclopedia of China (Chinese Literature Edition), 1st ed.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Silk Road Seattle (Il sito Silk Road Seattle contiene molte risorse utili: testi storici antichi, cartine geografiche, foto, ecc.)