Leno (torrente)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leno
Leno
Stato Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Lunghezza 18 km
Altitudine sorgente 1300 m s.l.m.
Nasce versante nord del monte Baffelan
Sfocia Fiume Adige

Il torrente Leno (Leimbach in tedesco) è l'ultimo dei principali affluenti dell'Adige, nel quale confluisce in sinistra orografica presso la città di Rovereto. Il torrente è in realtà formato da due diversi corsi d'acqua:

  • il Leno di Vallarsa (Leno propriamente detto)
  • il Leno di Terragnolo, affluente di sinistra del ramo principale, nel quale confluisce poco a monte dell'abitato di Rovereto, presso il comune di Trambileno.

Il bacino del Leno giace interamente in provincia di Trento ed interessa i comuni di Vallarsa, Terragnolo, Trambileno e Rovereto.

Il Leno di Vallarsa è intervallato da tre bacini artificiali:

  • il lago di Speccheri, sopra l'omonima frazione della Vallarsa, la cui diga è alta 103,85 m; esso ha la capacità di 10,17 milioni di metri cubi e manda la propria acqua alla centrale di Ala per l'AGSM di Verona
  • la diga di Busa, piccolo bacino alto 27 m; il bacino ha capacità di 0,235 milioni di metri cubi ed è collegato a quello di Speccheri
  • la diga di San Colombano, a pochi chilometri da Rovereto, il cui bacino contiene 2 milioni di metri cubi d'acqua e l'energia prodotta nella centrale attigua alimenta Rovereto

Il Leno ha svolto un ruolo importantissimo per l'attività economica roveretana poiché ha permesso la costruzione di alcune rogge, consentendo lo sviluppo dell'attività della produzione e lavorazione della seta tra il 1600 e il 1800. Si possono ancora ammirare i filatoi di Roggia Paiari, Roggia Grande, Roggia Piccola e Rogge Riunite.