Leishmania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Leishmania
Leishmania donovani 01.png
Leishmania donovani tra cellule del midollo osseo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Protista
Phylum Euglenozoa
Classe Kinetoplastida
Ordine Trypanosomatida
Famiglia Trypanosomatidae
Genere Leishmania

Leishmania è un genere di protozoi parassiti responsabili della leishmaniosi umana e leishmaniosi animale.

Il nome leishmania, che risale al 1903, deriva dal patologo scozzese William Boog Leishman.

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Circa 12 milioni di persone nel mondo sono colpite da leishmaniosi.

Trasmissione[modifica | modifica sorgente]

È responsabile del kala-azar e delle malattie correlate, diffuse in Eurasia, Africa e America, che provocano danni a livello cutaneo e viscerale ed interferiscono con le risposte immunitarie; in mancanza di trattamenti opportuni essi possono essere letali. I flebotomi sono gli insetti ematologi ospiti. È diffusa da insetti del genere Phlebotomus in Europa e Asia, e da insetti del genere Lutzomyia nelle Americhe. Gli ospiti primari di questo parassita sono i vertebrati. Leishmania comunemente infetta roditori, procavie, canidi e l'uomo.

Filogenesi[modifica | modifica sorgente]

L'origine di Leishmania non è chiara. Una teoria propone un'origine africana, con una successiva migrazione verso il continente americano.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]