Lehmbruck-Museum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lehmbruck-Museum
Duisburg wilh lehmbruck museum innen 2.jpg
Tipo Arte contemporanea, pinacoteca
Indirizzo Friedrich-Wilhelm-Straße 40 - 47051 Duisburg
Sito [1]

Fondato a Duisburg nel 1964, il Lehmbruck-Museum (oggi sotto il nome: Stiftung Wilhelm Lehmbruck Museum – Zentrum Internationale Skulptur) viene dal Kunstmuseum del 1929. Il museo attuale prende il nome da Wilhelm Lehmbruck († 1919), nato nel 1881 a Duisburg.

Lehmbruck-Museum, Innenansicht

L'architettura del museo fu realizzata da Manfred Lehmbruck (1913–1992) figlio dell'artista.

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

La collezione del museo è rappresentata principalmente dalle opere dello scultore Wilhelm Lehmbrucks e da sculture di altri artisti importanti del XX secolo, quali Ernst Barlach, Käthe Kollwitz, Ludwig Kasper, Eberhard Bosslet, Joseph Beuys, Hermann Blumenthal, Alexander Archipenko, Raymond Duchamp-Villon, Henri Laurens, Jacques Lipchitz, Alexander Rodtschenko, Laszlo Péri, Naum Gabo, Antoine Pevsner, Pablo Picasso, Salvador Dalí, Max Ernst.

Die Kniende

Sono esposte inoltre opere di pittori espressionisti tra cui: Ernst Ludwig Kirchner, Erich Heckel, Karl Schmidt-Rottluff, Max Pechstein und Otto Mueller sowie Gemälde von August Macke, Alexej von Jawlensky, Oskar Kokoschka, Emil Nolde, Heinrich Campendonk, Christian Rohlfs e Johannes Molzahn. Altre opere di Bauhaus-Schule (Max Beckmann, Ernst Wilhelm Nay), fotografie e grafiche completano la collezione.

Il museo ha anche un notevole parco delle sculture.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei