Lambeth North (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Underground.svg Lambeth North
Lambethnorth.jpg
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore TFL
Inaugurazione 1906
Stato in servizio
Linea Bakerloo Line
Localizzazione Lambeth
Tipologia Stazione sotterranea
Mappa di localizzazione: Londra
Lambeth North
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°29′56″N 0°06′42″W / 51.498889°N 0.111667°W51.498889; -0.111667

Lambeth North è una stazione della Metropolitana di Londra sita nel quartiere di Lambeth, all'incrocio fra Westminster Bridge Road e Baylis Road. Si trova sulla Bakerloo line, fra le stazioni di Elephant & Castle e Waterloo ed è inserita nella Travelcard Zone 1. L'ingresso è ubicato al n. 110 di Westminster Bridge Road ed è la più vicina stazione all'Imperial War Museum.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Progettata da Leslie Green, la stazione venne aperta dalla società Baker Street and Waterloo Railway il 10 marzo 1906, con il nome di Kennington Road. Fu il capolinea temporaneo fino al 5 agosto 1906, quando venne aperta la stazione di Elephant & Castle. Cambiò il nome in Westminster Bridge Road nel luglio 1906 e nuovamente in Lambeth North nell'aprile 1917.

Alle 03:56 del 16 gennaio 1941, una bomba tedesca colpì un ostello al vicino n. 92 di Westminster Bridge Road. L'onda d'urto danneggiò gravemente il tunnel sotterraneo della stazione ferendo 28 persone che si erano riparate lì, una delle quali morì poi in ospedale 15 giorni dopo. La galleria subì fondamentali lavori di rifacimento mentre circa 30 m di marciapiede dovettero essere ricostruiti. Rimase chiusa al traffico per 95 giorni.

La stazione è rimasta chiusa per lavori fra il 9 novembre 1996 ed il 14 luglio 1997.

I due binari corrono in tunnel separati per le due direzioni di marcia. Esistono due ascensori ed una scala a chiocciola che collegano al piano stradale posto a circa 23 metri sopra la stazione.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti di superficie[modifica | modifica sorgente]

La stazione è collegata dai bus 12, 53, 59, 148, 159, 453 e dal notturno N109.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]