La mala ora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mala ora
Titolo originale La mala hora
Autore Gabriel García Márquez
1ª ed. originale 1962
1ª ed. italiana 1983
Genere romanzo
Sottogenere romanzi fantastici
Lingua originale spagnolo

La mala ora (La mala hora) è un romanzo dello scrittore e giornalista colombiano Gabriel García Márquez, pubblicato per la prima volta nel 1962 e stampato in Italia per la prima volta nel 1983.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Una mattina di ottobre un foglio viene affisso sulla casa di César Montero. L'uomo lo legge, si dirige verso la casa di Pastor, e lo uccide con il suo fucile. Quel foglio è solo il primo di una serie di pasquinate che da lì in avanti gli abitanti del villaggio troveranno affisse ogni mattina sulle proprie porte. Le autorità inizialmente non danno alcuna importanza a questi episodi, ma ben presto la tranquillità di quel villaggio sarà travolta da un crescendo di tensione, dal ritorno al coprifuoco ed alla lotta politica.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura