L'uomo di Kiev (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo di Kiev
Titolo originale The Fixer
Autore Bernard Malamud
1ª ed. originale 1966
1ª ed. italiana 1968
Genere romanzo
Lingua originale inglese
Protagonisti Yakov Bok

L'uomo di Kiev (The Fixer) è un romanzo di Bernard Malamud pubblicato nel 1966. Ha vinto il National Book Award per la narrativa (il secondo per Malamud) e il Premio Pulitzer per la narrativa. Esso ricostruisce una storia accaduta davvero nel 1913, quando un uomo chiamato Menahem Mendel Beilis venne imprigionato ingiustamente nella Russia zarista con l'accusa di aver ucciso un ragazzo di 13 anni per motivi rituali legati alla Pasqua ebraica.

Nel 1926 Beilis scrisse le sue memorie, The Story of My Sufferings. I suoi eredi hanno contestato a Malamud alcune coincidenze verbali sospette di plagio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Adattamenti cinematografici e televisivi[modifica | modifica sorgente]

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

  1. L'uomo di Kiev, trad. di Ida Omboni, coll. "Supercoralli", Einaudi, Torino 1968; coll. "Nuovi coralli" n. 239, 1979; "ET" n. 434, 1997 ISBN 88-06-13819-7
  2. L'uomo di Kiev in Romanzi e racconti, vol. I. 1952-1966, a cura di Paolo Simonetti, con saggio introduttivo di Tony Tanner, I Meridiani Mondadori 2014 ISBN 978-88-0462-711-1
  3. L'uomo di Kiev, trad. di Ida Omboni, coll. "minimum classics", minimum fax, Roma, 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura