Jozef Brudzinski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Józef Polikarp Brudziński

Józef Polikarp Brudziński (Bolewo, 26 gennaio 1874Varsavia, 18 dicembre 1917) è stato un pediatra polacco, ricordato per le ricerche compiute sulla meningite.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Józef Brudziński nacque il 26 gennaio 1874 nel villaggio di Bolewo, vicino a Płock. Studiò medicina a Tartu e Mosca fino alla laurea nel 1897, quando si trasferì a Cracovia per la specializzazione in Pediatria.[1] In seguito lavorò a Graz sotto la supervisione di Theodor Escherich (lo scopritore del batterio Escherichia coli), a Parigi con Jacques-Joseph Grancher, Antoine Marfan e Victor Henri Hutinel.

Nel 1903 esercitò la medicina all'Ospedale Pediatrico Anne-Marie a Łódź, e nel 1910 si trasferì a Varsavia dove progettò un ospedale pediatrico grazie ai finanziamenti della filantropa Sophie Szlenker. Fu promotore della ricostruzione di un'Università polacca a Varsavia e nel 1915 ne divenne rettore. Nel 1908 aveva fondato il primo giornale pediatrico polacco, intitolato Przegląd Pedyatryczny. Brudzinski morì di nefrite il 18 dicembre 1917.[2]

Lavoro[modifica | modifica sorgente]

Brudzinski è ricordato per il suo lavoro sulla profilassi delle malattie infettive nei bambini e si interessò particolarmente ai riflessi neurologici anormali caratteristici della meningite. Dopo aver eseguito esperimenti su degli animali[3] arrivò alla conclusione che i segni neurologici erano dovuti a irritazione delle radici nervose posteriori, cambiamenti della pressione intracranica, alterazioni della circolazione cerebrale e incremento del tono muscolare. È ricordato specialmente per il così detto Segno di Brudzinski, di cui fu lo scopritore e che è ancora una delle tecniche diagnostiche della meningite.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Francobollo polacco dedicato a Józef Brudziński

Per la qualità del suo lavoro, la Polonia rilasciò nel 1970 un francobollo con la sua immagine.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Michael A. Ward, Tonia M. Greenwood, David R. Kumar, BS, Joseph J. Mazza, MD, and Steven H. Yale, MD, Josef Brudzinski and Vladimir Mikhailovich Kernig: Signs for Diagnosing Meningitis in Clin Med Res., vol. 1, n. 8, marzo 2010, pp. 13-18. PMC2842389
  2. ^ a b Stanley S. Sokol, Sharon F. Mrotek Kissane, The Polish biographical dictionary, Wauconda (Illinois), Bolchazy-Carducci Publishers, 1992. ISBN 978-0-86516-245-7. Google book sample
  3. ^ (EN) Haas, L.F., Josef Brudzinski (1874–1917) in J Neurol Neurosurg Psychiatry, vol. 72, 2002, p. 664.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry, 2005, Numero 5, Volume 72
  • Stanley S. Sokol, Sharon F. Mrotek Kissane, The Polish biographical dictionary, Wauconda (Illinois), Bolchazy-Carducci Publishers, 1992. ISBN 978-0-86516-245-7.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 102146988