Jiroemon Kimura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jiroemon Kimura (giapponese: 木村次郎右衛門, Kimura Jirōemon; Kamiukawa, 19 aprile 1897Kyōtango, 12 giugno 2013) è stato un supercentenario giapponese, vissuto 116 anni e 54 giorni che ha conquistato, mantenendolo tuttora, il primato di uomo più longevo di sempre. È stato inoltre decano dell'umanità e l'ultimo essere umano di sesso maschile nato nel XIX secolo.

Oltre ad aver avuto altri titoli temporanei, tra cui quello di decano maschile dell'umanità e quello di decano del Giappone, nella lista dei supercentenari giapponesi più longevi, mantiene ad oggi il terzo posto subito dietro a Tane Ikai e Misao Okawa mentre in quella delle 100 persone più longeve accertate, occupa il decimo posto. È stato il primo, e finora unico, uomo a raggiungere e superare l'età di 116 anni.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jiroemon Kimura nacque come Kinjiro Miyake (giapponese:三宅 金治郎 "Miyake Kinjiro") il 19 aprile 1897 a Kamiukawa, un piccolo villaggio di pescatori e contadini che oggi fa parte della città di Kyōtango, nella prefettura di Kyoto. Era il terzo dei sei figli di Morizo e Fusa Miyake, entrambi agricoltori.[1] Dopo aver terminato la scuola all'età di 14 anni, trovò impiego presso l'ufficio postale locale e vi rimase per 45 anni fino al suo pensionamento nel 1962, all'età di 65 anni. Per breve tempo, nel 1920, lavorò anche in un ufficio governativo in Corea, che all'epoca era sotto il dominio giapponese.

Fece poi ritorno in Giappone e si sposò con la sua vicina, Yae Kimura (1904-1978) da cui ha avuto 7 figli. Poiché la famiglia di sua moglie non aveva avuto alcun figlio maschio, decise di cambiare il suo nome in Jiroemon Kimura, diventando il nono membro della famiglia a portare quel nome. Dopo la pensione e la morte di sua moglie, all'età di 74 anni, si dedicò all'agricoltura aiutando il figlio nella sua attività fino ai 90 anni. Quattro dei cinque fratelli di Kimura avevano vissuto per più di 90 anni, e suo fratello più giovane, Tetsuo, era morto centenario.

Ultimi anni[modifica | modifica sorgente]

Ha trascorso tutta la vita a Kyōtango e negli ultimi anni era in casa con la vedova del suo figlio maggiore, Eiko Kimura e con la vedova di uno dei suoi nipoti che lo hanno assistito fino alla morte. Non aveva avuto malattie gravi, ma trascorreva la maggior parte del suo tempo a letto.[2] Era sempre stato una persona morigerata e disciplinata, oltre che attiva e molto attenta alla salute.[3] Aveva l'abitudine di svegliarsi presto al mattino e leggere i giornali con l'aiuto di una lente di ingrandimento. Si divertiva a parlare con gli ospiti e seguiva in diretta i dibattiti parlamentari in televisione. Secondo lui, la chiave per una vita lunga e sana consisteva nel consumare poco cibo e in piccole porzioni.

In una dichiarazione rilasciata nel suo 114º compleanno nel 2011, Kimura disse d'essere sopravvissuto al terremoto di magnitudo 7,6 che nel 1927 colpì Kyoto uccidendo più di 3.000 persone.[4] Sia in occasione del suo 115º compleanno, il 19 aprile 2012[5] che per il Keiro No Hi (giapponese:敬老の日) la Festa degli Anziani celebrata il 17 settembre 2012,[6] erano stati rilasciati ai media dei brevi video che testimonivano come Kimura, sebbene si muovesse con l'ausilio di una sedia a rotelle, fosse ancora in buona salute sia fisica che mentale, conservando una grande lucidità ed un ottimo umore. In entrambi i casi non esitò persino a ringraziare gli intervistatori usando la lingua inglese.

Nell'ottobre 2012, a Kimura venne consegnato un certificato da parte di Craig Glenday, caporedattore del Guinness dei primati in seguito all'inclusione del supercentenario anche nell'edizione 2013 del libro dei record in quanto questo era il secondo anno consecutivo che Kimura veniva riconosciuto come l'uomo più anziano del mondo.[7][8] Nel dicembre 2012, era stato ricoverato in ospedale in seguito a un malore ma sue condizioni apparvero comunque buone e non destarono preoccupazioni.

Il 17 dicembre 2012 in seguito alla morte di Dina Manfredini, Kimura ereditò il titolo di decano dell'umanità, cioè di persona più longeva del mondo, mentre il 28 dicembre 2012, superando l'età di Christian Mortensen, divenne, con i suoi 115 anni e 253 giorni, l'uomo più longevo della storia di cui si abbiano fonti documentate (primato che mantiene ancora oggi dopo la morte). Il nipote Tamotsu Kimura affermò in un'intervista che l'esatta data di nascita di Jiroemon Kimura sarebbe in realtà il 19 marzo 1897, quindi di un mese in anticipo rispetto a quella nota. Questa discrepanza sarebbe dovuta ad un errore di stampa avvenuto nel 1955 in occasione della raccolta dei documenti provenienti dai vari paesi che andavano unendosi in città più grandi.[1] Al momento non ci sono conferme ufficiali sulla veridicità di questa dichiarazione.

Kimura godeva della stima e dell'affetto della sua città, Kyotango, e il sindaco, Yasushi Nakayama, si era congratulato con lui sulla pagina Facebook della città con queste parole: "Il signor Kimura è il grande orgoglio della nostra città e a lui va tutto il nostro rispetto; è un esempio per tutti i cittadini e uno sprone a fare di Kyotango un centro di longevità e salute ".[1] In occasione dello storico traguardo del 116 compleanno, Kimura aveva ricevuto numerosi auguri, tra cui anche un video messaggio ufficiale da Shinzo Abe, primo ministro del Giappone.

Purtroppo dalle foto diffuse alla stampa, le sue condizioni erano apparse molto peggiorate dal dicembre 2012 e sebbene conservasse ancora lucidità, aveva subito un declino fisico piuttosto importante. Ricoverato nell'ospedale della sua città nel maggio 2013 a causa di una polmonite, si spegne qui il 12 giugno 2013 all'età di 116 anni e 54 giorni per cause naturali. Gli sopravvivono 5 figli (dei 7 avuti), 14 nipoti (su 15), 25 bisnipoti e 13 trisnipoti.[9] Nel corso della sua lunghissima esistenza Kimura ha visto avvicendarsi quattro imperatori da Meiji a Akihito e ben 61 primi ministri da Matsukata Masayoshi a Shinzo Abe e 96 governi.

Traguardi di longevità[modifica | modifica sorgente]

Prima del 2012

  • Il 16 ottobre 2007, Jiroemon Kimura all'età di 110 anni e 180 giorni, viene convalidato come supercentenario dal Gerontology Research Group e aggiunto alla lista delle persone viventi più longeve per il Guinness World Records.
  • Il 19 giugno 2009, all'età di 112 anni e 61 giorni, in seguito alla scomparsa di Tomoji Tanabe, diventa l'uomo più anziano del Giappone.
  • Il 5 settembre 2010, all'età di 113 anni e 139 giorni, superando Frederick L. Frazier, entra nella lista dei 10 uomini più longevi di tutti i tempi.
  • Il 19 gennaio 2011, Jiroemon Kimura all'età di 113 anni e 275 giorni, superando Beatrice Mears e Tomoji Tanabe, entra nella lista delle 100 persone più longeve di tutti i tempi.
  • Il 14 aprile 2011, all'età di 113 anni e 360 giorni, in seguito alla morte di Walter Breuning, diventa l'uomo più anziano verificato nel mondo e l'ultimo uomo vivente conosciuto e documentato ad essere nato prima del 1900.
  • Il 19 aprile 2011, diventa il sesto uomo della storia a raggiungere l'età di 114 anni.
  • Il 11 settembre 2011, all'età di 114 anni e 145 giorni, in seguito alla scomparsa di Tanekichi Onishi, diventa l'ultimo uomo giapponese vivente nato nel XIX secolo e l'unico uomo supercentenario vivente conosciuto in Asia.
  • Il 26 ottobre 2011, all'età di 114 anni e 190 giorni, superando Yukichi Chuganji, diventa l'uomo più longevo mai nato in Giappone.
  • Il 11 novembre 2011, all'età di 114 anni e 206 giorni, superando Walter Breuning, diventa il terzo uomo più longevo mai verificato.
  • Il 2 dicembre 2011, all'età di 114 anni e 227 giorni, alla morte di Chiyono Hasegawa, diventa la 3ª persona più anziana del mondo, nonché la persona vivente più anziana del Giappone e dell'Asia.

2012

  • Il 19 aprile 2012, Jiroemon Kimura diventa la 27ª persona verificata nella storia, il primo uomo in Giappone ed il terzo nel mondo a raggiungere l'età di 115 anni.
  • Il 2 maggio 2012, all'età di 115 anni e 13 giorni, superando Chiyono Hasegawa, diventa la seconda persona più longeva del Giappone.
  • Il 23 settembre 2012, all'età di 115 anni e 157 giorni, superando Emiliano Mercado del Toro, diventa il secondo uomo più longevo di sempre e l'uomo più vecchio vissuto in tre secoli diversi.
  • Il 17 dicembre 2012, all'età di 115 anni e 242 giorni, in seguito alla scomparsa di Dina Manfredini, diventa la persona più anziana del mondo.
  • Il 28 dicembre 2012, all'età di 115 anni e 253 giorni, superando Christian Mortensen, diventa l'uomo più longevo di sempre.

2013

  • Il 2 gennaio 2013, Jiroemon Kimura, all'età di 115 anni e 258 giorni, superando Dina Manfredini, diventa la 10ª persona più longeva di sempre ed anche la persona più longeva ad essere nata nel 1897.
  • Il 12 gennaio 2013, all'età di 115 anni e 268 giorni, in seguito alla morte di Koto Okubo, diventa l'ultima persona vivente nata nell'anno 1897.
  • Il 4 marzo 2013, all'età di 115 anni e 319 giorni, superando la supercentenaria statunitense Maggie Barnes, diventa la 9ª persona più longeva di sempre.
  • Il 19 aprile 2013 compie 116 anni ed è il primo uomo al mondo a raggiungere tale traguardo di longevità.
  • Il 23 maggio 2013, all'età di 116 anni e 34 giorni, in seguito alla morte di James Sisnett, diventa l'ultimo uomo vivente nato nel XIX secolo.
  • Il 12 giugno 2013 si spegne, all'età di 116 anni e 54 giorni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Kanoko Matsuyama, Japanese 115-Year-Old Becomes Oldest Man in History in Bloomberg, 27 dicembre 2012. URL consultato il 28 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2012).
  2. ^ Jiroemon Kimura becomes World's Oldest Man at 114
  3. ^ Mari Yamaguchi, Japan's century club swells to more than 40,000 in ABC News, 10 settembre 2009. URL consultato il 3 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2010).
  4. ^ (DE) Der älteste Mann der Welt in Asienspiegel, 20 aprile 2011.
  5. ^ Video di Kimura
  6. ^ Video di Kimura
  7. ^ Worlds oldest living man welcomes guinness world records editor to his home
  8. ^ New record for world's oldest man Jiroemon Kimura (BBC, 16 October 2012)
  9. ^ È morto a 116 anni l’uomo più anziano del mondo in Il Tempo, 12 giugno 2013. URL consultato il 12 giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Uomo vivente più longevo del Giappone Successore
Tomoji Tanabe 19 giugno 2009 - 12 giugno 2013 Jokichi Igarashi
Predecessore Uomo vivente più longevo del mondo Successore
Walter Breuning 14 aprile 2011 - 12 giugno 2013 Salustiano Sanchez Blasquez
Predecessore Decano del Giappone Successore
Chiyono Hasegawa 2 dicembre 2011 - 12 giugno 2013 Misao Okawa
Predecessore Decano dell'umanità Successore
Dina Manfredini 17 dicembre 2012 - 12 giugno 2013 Misao Okawa
Predecessore Uomo più longevo di sempre Successore
Christian Mortensen dal 28 dicembre 2012 in carica
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie