Jimmy Knepper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jimmy Knepper
Jimmy Knepper
Jimmy Knepper
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Jazz
Periodo di attività 1940 – 2003
Strumento trombone

Jimmy Knepper (Los Angeles, 22 novembre 1927Triadelphia, 14 giugno 2003) è stato un trombonista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Los Angeles, California, Jimmy Knepper iniziò molto giovane lo studio del trombone.
Negli anni quaranta suonò in orchestre da ballo e combo locali, e ben presto fu ingaggiato da formazioni di rilievo come Dean Benedetti (“Dean Benedetti's Baron of Rhythm”), Freddie Slack (1947), Roy Porter (1948-1949), Charlie Spivak (1950-1951), Charlie Barnet (1951) e Woody Herman.
Negli anni cinquanta cominciò una fruttuosa collaborazione con Charles Mingus. Questa relazione terminò assai tempestosamente nel 1962. Mingus aggredì fisicamente due volte Knepper: la seconda, quando Knepper rifiutò di accollarsi più lavoro per un concerto alla Town Hall di New York, Mingus lo colpì in bocca rompendogli un dente e rovinandogli l'imboccatura (dovettero passare diversi anni perché Knepper recuperasse l'intera estensione del suo strumento - fonte: http://www.nytimes.com/2003/06/16/arts/jimmy-knepper-versatile-jazz-trombonist-dies-at-75.html). Nel processo che seguì, a Mingus fu comminata una pena con sospensione condizionale.[1]. In seguito lavorò anche con Art Pepper e Stan Kenton. Negli anni sessanta collaborò ancora con Mingus, Benny Goodman e Gil Evans.
Verso la fine degli anni '60 suonò nell'orchestra di Thad Jones e Mel Lewis, mentre negli anni settanta fu membro della big band di Lee Konitz e collaborò con la Mingus Dinasty.
Knepper fu un virtuoso dello strumento, fra i pochi trombonisti a convertirsi senza compromessi al bebop, tecnicamente al pari di J. J. Johnson ma con uno stile decisamente originale, e incise alcuni album da solista di un certo rilievo, come ad esempio “Cunningbird”.

Affetto dalla malattia di Parkinson morì all'età di 75 anni a Triadelphia nel West Virginia, USA.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jazz Workshop Presents: "Jimmy Knepper" - Debut (1957)
  • A Swinging Introduction to Jimmy Knepper - Bethlehem (1957)
  • Pepper Knepper Quintet - Metrojazz (1958)
  • Cunningbird - SteepleChase (1976)
  • Jimmy Knepper in L.A. - Inner City (1977)
  • Tell Me... - Daybreak (1979)
  • Primrose Path - HEP (1980)
  • First Place - Black Hawk (1982)
  • I Dream Too Much - Soul Note (1984)
  • Dream Dancing - Criss Cross (1986)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ jazznation.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 74038004 LCCN: n78030293