Il bacio della fata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il bacio della fata (Le baiser de la fée) è un balletto di Bronislava Nijinska, tratto dalla fiaba "La regina delle nevi" di Hans Christian Andersen, musicato da Igor Stravinskij.

La prima rappresentazione ebbe luogo all'Opéra di Parigi il 27 novembre 1928 con la compagnia di Ida Rubinstein.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una madre, con in braccio il proprio bambino, viene sorpresa da una tempesta di neve. La madre muore ma la Fata di Ghiaccio bacia il bimbo e, prima di sparire, gli cinge il collo con un talismano. La fata poi avverte i soccorsi che traggono in salvo il bambino.

Dopo vent'anni il bimbo, ormai un giovanotto, celebra il fidanzamento con la figlia di un mugnaio ma una volta che i fidanzati restano soli, appare una donna nascosta dal velo nuziale. Il ragazzo solleva il velo e rimane incantato dal volto della Fata di Ghiaccio così che la seguirà, dimenticando la fidanzata, per non tornare mai più.

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica