Il cavaliere del verbo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Il Cavaliere del Verbo)
Il cavaliere del verbo
Titolo originale A Knight of the Word
Autore Terry Brooks
1ª ed. originale 1998
Genere romanzo
Sottogenere fantasy, avventura
Lingua originale inglese

Il cavaliere del verbo (il titolo originale inglese è A Knight of the Word) è un romanzo fantasy del 1998 scritto da Terry Brooks, secondo libro del ciclo del Verbo & Vuoto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata nel 2002, nei giorni appena precedenti al notte di Halloween. La storia è ambientata cinque anni dopo quella del primo romanzo Il demone.

John Ross ha abbandonato la sua missione di cavaliere del verbo. John ha abbandonato la sua missione perché durante un tentativo di bloccare un demone ha fallito e sono morti 14 bambini a San Sobel. John si ritiene responsabile della morte dei bambini e quindi ha deciso di lasciare il suo incarico. Quando però ha provato a restituire il bastone alla Signora questa non lo ha accettato e gli ha fatto capire che lui non può lasciare il suo compito, ma solo lei può sollevarlo dal suo incarico. John tuttavia pensa di poter fare a modo suo e smette di servire il Verbo. Inizia così una nuova vita insieme ad una ragazza conosciuta da poco, Stefanie Winslow e si dedica ad aiutare i senzatetto nell'associazione di Simon Lawrence.

Nest nel frattempo è a casa sua e sta valutando di vendere la casa dove è cresciuta visto che il nonno è morto 5 mesi prima e ora lei è all'università, quindi non trascorre più molto tempo ad Hopewell. Mentre si trova a Hopewell viene informata da una creatura della magia, Ariel, che John Ross ha abbandonato la sua missione e rischia di essere corrotto dal Vuoto. Decide quindi di partire per Seattle alla ricerca di John per aiutarlo.

John nel frattempo continua a seguire la sua vita, non sente più la magia del bastone, e l'unica reminiscenza che ha di quando era cavaliere, è un sogno ricorrente che fa. Sogna di essere nel futuro e di essere stato l'assassino di Simon Lawrence. Quando Nest arriva al posto dove lavora John si sente male (a causa della presenza del demone), esce dall'edificio e aspetta John. Quando si incontrano i due decidono di andare a pranzare insieme e Nest gli rivela di essere li per avvertirlo del demone. Lasciato John, Nest incontra Due Orsi (O'olish Amaneh) che le rivela di essere li per uccidere John nel caso dovesse passare dalla parte del Vuoto. Dopo aver lasciato Due Orsi Nest si incontra con Ariel che le rivela che un silvano di un parco di Seattle ha visto il demone. Decide quindi di informare John e di andare a trovare il silvano di nome Boot. Avvisa delle sue intenzioni John, chiamandolo, ma siccome non è al lavoro, lascia il messaggio a Stefanie.

Giunta al parco sente il racconto di Boot arrivato insieme ad Audrey, un gufo. Il silvano le racconta che il demone pur di avere John uccide un altro demone. Inoltre si scopre che questo demone è un changheling, quindi è in grado di cambiare forma molto velocemente. Quando è sul punto di rivelare l'aspetto umano del demone Boot viene ucciso dal demone stesso in forma di una grossa iena. Poi il demone si mette all'iseguimento di Nest che riesce a salvarsi per un pelo anche grazie al sacrificio di Ariel e a tornare al suo albergo.

Nel frattempo un cronista investigativo, Andrew Wren, che doveva scrivere un articolo su Simon Lawrence e la sua associazione trova dei documenti che incastrano sia Simon che John. I documenti, che mettevano in evidenza delle sottrazioni di denaro da parte dei due dai conti delle associazioni benefiche in cui lavoravano, erano stati lasciati al cronista da un informatore anonimo. Durante la notte scoppia un incendio che distrugge Ricominciare (l'associazione benefica) e Stefanie e John danno l'allarme per salvare le persone al suo interno, Stefanie inoltre rischia quasi la vita per salvare un bambino.

Il mattino dopo, il 31 ottobre, Nest racconta a Ross il suo incontro col demone e relativa fuga. John inizia a fidarsi e per evitare che il futuro si verifichi e lui uccida Simon decide di partire con Stefanie e dice a Nest di andarsene per evitare che il sogno si realizzi. Nel sogno infatti John era l'assassino anche di Nest. Quando John torna a casa Stefanie gli dice che è stato licenziato e accusato da Simon delle ruberie di denaro, allora John decide di cambiare i suoi piani e di andare al Museo dove ci sarà la festa per Halloween e dove ci sarà anche l'assegnazione di un riconoscimento a Simon. È anche lo stesso posto dove dovrebbero avvenire gli omicidi commessi da John. John è convinto inoltre che Simon sia il demone e stia facendo tutto questo per screditarlo e portarlo dalla parte del Vuoto. Il giornalista investigativo scopre poi che le firme sui documenti non sono ne di Simon ne di Ross, ma di una terza persona a loro vicina.

Nel frattemo Nest all'aeroporto ha realizzato chi sia il demone e corre da John per dirglielo. Nel museo John incontra il demone con le sembianze di Simon che gli conferma che tutti suoi sospetti sono corretti, ma lo lascia in vita dopo averlo quasi ucciso perché gli serve la sua magia. John, dopo essere rimasto solo e agonizzante, decide di tornare a utilizzare la magia e servire il Verbo per uccidere il demone.

Nest arriva al museo poco prima che John reincontri Simon Lawrence, cerca di dirgli che il demone non è Simon, per imperdire il peggio fa svenire Simon e dice a John chi è il demone. Nel fare ciò tocca John e la magia permette a Nest di far capire a Ross che gli sta dicendo la verità.

John torna a casa e incontra Stefanie che altri non è che il demone che ha cercato di corrompere John. Lei cerca di scappare dalla finestra, ma atterrata a terra e trasformata in iena cerca di attaccare Nest. Lei cerca di difendersi con la magia, ma anziché attuarsi come le altre volte la magia è molto più forte, è la magia di Wraith. Nest diventa un tutt'uno con Wraith e combatte col demone fino a che non arriva John che lo uccide con la magia del bastone.

Il libro si conclude con John che è tornato a fare il cavaliere del Verbo e Nest che ha deciso di non vendere la sua casa a Hopewell.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Nest Freemark
  • John Ross
  • O'olish Amaneh
  • Il Demone
  • Wraith
  • Pick
  • Boot
  • Ariel
  • Audrey
  • Andrew Wren
  • Heppler, Robert

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]