Ignacio Pinazo Camarlench

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ignacio Pinazo Camarlench (Valencia, 11 gennaio 1849Godella, 18 ottobre 1916) è stato un pittore spagnolo esponente di spicco della corrente impressionista in Spagna.

autoritratto 1895
Ignacio Pinazo Camarlench

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di famiglia di modeste condizioni economiche, rimasto presto orfano di madre, dopo aver frequentato le scuole dell'obbligo fece svariati mestieri fra cui l’aiuto di un argentiere.

Alla morte del padre andò a vivere con i nonni ed ebbe la possibilità di frequentare l’Accademia di Belle Arti di San Carlo di Valencia, Spagna.

Espose per la prima volta a Barcellona nel 1871 all’Esposizione Nazionale. Due anni più tardi ebbe occasione di visitare Roma dove subì l'influenza di Marià Fortuny i Marsal.

Ma furono il suo secondo soggiorno romano e i viaggi a Napoli e Venezia, ricchi di stimoli artistici di respiro europeo, fra il 1876 e il 1880, che contribuirono in modo determinante alla sua formazione artistica ormai completamente rinnovata nei temi e nello stile.

Al suo ritorno definitivo in patria abbandonò i convenzionali soggetti accademici storico-religiosi, prima prediletti, per dedicarsi a dipingere, già in stile impressionista, delicati nudi femminili e di bambini, paesaggi, e scenette familiari colte dalla quotidianità, anticipando così i generi e lo stile poi enfatizzati da Joaquin Sorolla.

Nonostante il suo carattere solitario e schivo divenne ben presto il pittore prediletto dell’aristocrazia valenciana e ottenne diversi importanti riconoscimenti e medaglie.

Dalla moglie Teresa Martinez Montfort ebbe due figli, Ignacio e José, che seguirono le orme del padre.

Morì all'età di 67 anni il 18 ottobre 1916 a Godella un piccolo comune in provincia di Valencia.

Il casellante 1877
Ignacio Pinazo Camarlench

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Sbarco di Francesco I a Valencia
  • Le figlie del Cid - 1879
  • Abdicazione del re Don Jaime I
  • Il casellante - 1877
  • Barca sulla spiaggia - 1890

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 15691187 LCCN: n83214009