Idiurus zenkeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Topo volante pigmeo[1]
Idiurus zenkeri Museum de Genève.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Rodentia
Sottordine Anomaluromorpha
Famiglia Anomaluridae
Genere Idiurus
Specie I. zenkeri
Nomenclatura binomiale
Idiurus zenkeri
Matschie, 1894
Areale

Idiurus zenkeri distribution (gray).png

Il topo volante pigmeo (Idiurus zenkeri Matschie, 1894) è un mammifero roditore della famiglia degli Anomaluridi.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La specie è diffusa dalla Nigeria orientale all'Uganda.

Il suo habitat è costituito dalle foreste pluviali primarie.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Misura una quindicina di centimetri di lunghezza, dei quali la metà spetta alla lunga coda, per un peso che non supera mai i 20 g: queste misure ne fanno la specie più piccola della famiglia Anomaluridae.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Il pelo è di colore giallastro sul dorso e grigio-biancastro sul ventre.

Il corpo è corto e tozzo, con testa massiccia dotata di grandi occhi bruni e piccole orecchie glabre: il muso è rivolto verso il basso e dalla bocca protrudono i due incisivi superiori, che in questa specie sono molto lunghi. La coda, più lunga del corpo, è anch'essa quasi del tutto glabra, coperta com'è da una rada peluria e da ancor più rade setole allungate che spuntano solo sulla sua parte superiore. Il patagio è piccolo e concavo: anche in questa specie sono presenti le scaglie cornee sul sottocoda, tipiche della famiglia cui essa appartiene.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di animali principalmente notturni che passano il giorno rannicchiati in cavità dei tronchi d'albero od al di sotto della corteccia, spesso in gruppi che contano fino a cento individui di varie età e di ambo i sessi.
Durante la notte percorre anche vari chilometri alla ricerca di cibo, spiccando salti lunghi fino a tre metri[3] e mostrando una eccezionale padronanza della capacità di planare, muovendosi fra i rami ed i tronchi con traiettorie di volo a "S" oppure a spirale, planando per distanze anche superiori ai 50 metri[4].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di animali dalla dieta principalmente erbivora, che si nutrono di frutta, corteccia, resina e semi: probabilmente di tanto in tanto mangiano anche insetti od altri piccoli invertebrati.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Nulla si conosce circa le modalità riproduttive di questa specie, che tuttavia si pensa non differiscano di molto (se non nei tempi) da quelle delle altre specie nell'ambito della famiglia Anomaluridae.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Idiurus zenkeri in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Hutterer & Decher, Idiurus zenkeri in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  3. ^ Cyr, M. and C. Yahnke. 2007. "Idiurus zenkeri" (On-line), Animal Diversity Web. Accessed June 03, 2009 at http://animaldiversity.ummz.umich.edu/site/accounts/information/Idiurus_zenkeri.html.
  4. ^ Grzimek, Animal Life Encyclopedia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]