Hockey Club La Chaux-de-Fonds

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hockey Club La Chaux-de-Fonds
HC La Chaux-de-Fonds
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Logo HC La Chaux-de-Fonds.png
Les Montagnards (i Montanari)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Blu, Giallo oro e Bianco
Simboli Ape
Dati societari
Città La Chaux-de-Fonds-coat of arms.svg La Chaux-de-Fonds
Paese Svizzera Svizzera
Confederazione IIHF Logo.jpg IIHF
Federazione Svizzera LSHG
Campionato Svizzera Lega Nazionale B
Fondazione 1919
Impianto di gioco Patinoire des Mélèzes
(7.200 posti)
Sito web www.hccnet.ch
Palmarès
Twinskate.jpgTwinskate.jpgTwinskate.jpgTwinskate.jpgTwinskate.jpgTwinskate.jpg
Titoli di Svizzera 6
Hockey current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

L'Hockey Club La Chaux-de-Fonds (abbreviato HC La Chaux-de-Fonds) è una squadra di hockey su ghiaccio con sede nella città svizzera di La Chaux-de-Fonds, nel Canton Neuchâtel. Fu fondata nel 1919. Milita nella Lega Nazionale B, seconda divisione del campionato svizzero. I colori sociali sono il blu, il giallo e il bianco. Le partite casalinghe vengono disputate presso la Patinoire des Mélèzes, che può contenere 7.200 spettatori.

Nel corso della sua storia la squadra ha conquistato sei campionati svizzeri, sei titoli di Lega Nazionale B e ha vinto per quattro volte il titolo di Prima Lega nel girone Ovest.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra, una delle più antiche della Svizzera, fu fondata nel 1919. Negli anni 1950, dopo aver vinto per tre volte la Lega Nazionale B, la squadra poté militare per la prima volta in LNA, dal 1955 al 1958. All'inizio degli anni 1960 la squadra risalì in breve tempo dalla Prima Lega fino alla Lega Nazionale A. Dal 1968 al 1973 lo Chaux-de-Fonds riuscì nell'impresa di conquistare sei campionati svizzeri consecutivi, oltre a due secondi posti ottenuti nel biennio 1974-1975.

Per tutti gli anni 1980 la squadra militò in LNB, dopo essere stata retrocessa al termine della stagione 1979-80 dalla massima divisione. Dieci anni dopo retrocesse di nuovo in Prima Lega, dove rimase fino al 1993, anno del ritorno in LNB. Dal 1996 al 1998 e nell'annata 2000-2001 lo Chaux-de-Fonds ritornò a giocare in Lega Nazionale A. Dal ritorno in LNB nel 2001 la squadra ottenne per due volte la prima posizione al termine della regular season e conquistò l'accesso a tre finali dei playoff, tuttavia sempre perse.

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1918-1921: ?
  • 1921-1923: 1º livello
  • 1923-1927: ?
  • 1927-1928: 1º livello
  • 1928-1937: ?

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Hockey Club La Chaux-de-Fonds
  • 1918-19 · fondazione dell'Hockey Club La Chaux-de-Fonds.
     ?
  • 1919-20
     ?
  • 1920-21
     ?
  • 1921-22
    Quarto di finale nel Campionato Nazionale (Serie Ovest)
  • 1922-23
    Semifinale nel Campionato Nazionale (Serie Ovest)
  • 1923-24
     ?
  • 1924-25
     ?
  • 1925-26
     ?
  • 1926-27
     ?
  • 1927-28
    Semifinale nel Campionato Internazionale (Serie Ovest)
  • 1928-29
     ?
  • 1929-30
     ?
  • 1930-31
     ?
  • 1931-32
     ?
  • 1932-33
     ?
  • 1933-34
     ?
  • 1934-35
     ?
  • 1935-36
     ?
  • 1936-37
     ?

Pista[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Hockeisti su ghiaccio dell'HC La Chaux-de-Fonds.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1967-68, 1968-69, 1969-70, 1970-71, 1971-72, 1972-73
1950-51, 1951-52, 1954-55, 1958-59, 1964-65, 1995-96
1961-1962, 1985-1986, 1991-1992, 1992-1993

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) HC La Chaux-de-Fonds - Titles, Hockeyarenas.net. URL consultato il 17-08-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]