Hans Reiser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hans Reiser

Hans Reiser (California, 19 dicembre 1963) è un programmatore statunitense. È specializzato nello sviluppo di file system. Dal 1997, Reiser è a capo della Namesys, un'azienda attraverso la quale sviluppa e supporta il filesystem journaled ReiserFS e Reiser4.

Vicende legali[modifica | modifica sorgente]

Reiser fu arrestato il 10 ottobre del 2006 dall'FBI, in quanto sospettato di aver ucciso sua moglie, Nina Šaranova[1]. Il 29 aprile 2008 fu condannato in primo grado per uxoricidio[2].

Reiser per far fronte alle spese legali ha abbandonato lo sviluppo di Reiser4, vendendo la società Namesys. La vicenda processuale si concluse quando Reiser, il 7 luglio 2008, rivelò l'ubicazione del corpo della moglie in cambio di uno sconto di pena. Nel settembre dello stesso anno fu condannato a 15 anni di carcere[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Henry K. Lee, Husband arrested as suspect. Police say they have evidence that missing mother of two is dead in San Francisco Chronicle, 11 ottobre 2006. URL consultato il 20-12-2010.
  2. ^ Reiser condannato per uxoricidio, Punto Informatico, 29 aprile 2008. URL consultato il 20 dicembre 2010.
  3. ^ Luca Annunziata, Delitto Reiser, caso chiuso, Punto Informatico, 1 settembre 2008. URL consultato il 20 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 169079057 LCCN: no2011032615