Guaritore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le pratiche descritte non sono accettate dalla medicina, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Potrebbero pertanto essere inefficaci o dannose per la salute. Le informazioni hanno solo fine illustrativo. Wikipedia non dà consigli medici: leggi le avvertenze.
Guaritrice sciamana in Sonora (Messico)

Un guaritore è qualcuno che asserisce di poter guarire dalle malattie, unendo le sue pratiche terapeutiche a proprietà spirituali dotate di sacralità.

Ciò si verificava soprattutto in epoche remote, nelle quali il medico era anche sacerdote o sciamano. A differenza di oggi, infatti, si riteneva che l'origine delle malattie fisiche fosse dovuta a squilibri e patologie dell'anima, i cui effetti si ripercuotevano sul corpo, secondo una visione olistica.[1] Il significato di guarigione era così strettamente connesso all'ambito spirituale, ed atteneva perciò a riti e credenze proprie della religione.

Alcuni praticanti di medicine alternative cercano di restringere il termine a sé stessi, sostenendo il loro lavoro con il naturale recupero fisico che chiamano vitalismo; affermano che qualunque altro tipo di approccio lavora contro le capacità curative del corpo.

I guaritori lavorano con diversi strumenti (musica, danza, erbe, imposizione delle mani, ecc.) per portare alla guarigione i pazienti.

Tra i guaritori famosi, vi furono nel XVIII secolo il sacerdote Giovanni Antonio Rubbi, nel XIX secolo Nicola Gambetti, nel XX secolo Bruno Gröning.

La figura del guaritore è presente ancora oggi ed è legata soprattutto al mondo rurale delle campagne. Negli ambienti dell'Italia contadina permangono tradizioni magico-religiose, dove il guaritore svolge anche un ruolo sociale e si serve di riti suggestivi dalla forte valenza psicosomatica.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanna Tolio, Il linguaggio dei fiori, p. 4, Tecniche Nuove, 2004 ISBN 9788848166447.
  2. ^ Paola Giovetti, I guaritori di campagna. Tra magia e medicina, Edizioni Mediterranee, 1984 ISBN 9788827206706.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]