Grande Dizionario Enciclopedico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grande Dizionario Enciclopedico
Autore vari
1ª ed. originale 1933-1939
Genere Enciclopedia
Lingua originale italiano

Il Grande Dizionario Enciclopedico UTET, spesso abbreviato con l'acronimo GDE, è una delle più vaste e autorevoli opere enciclopediche italiane. È generalmente ritenuta seconda solo all'Enciclopedia Treccani.[senza fonte]

La prima edizione, diretta da Pietro Fedele nel periodo 1933-1939, era composta da 10 volumi. A differenza dell'Enciclopedia Treccani, rimasta immutata nel suo corpus del 1929 e aggiornata per mezzo delle appendici periodiche, il GDE fu riproposto in una seconda edizione completamente rinnovata tra il 1954 e il 1962 e in una terza (1966-'75), quest'ultima di grande successo tra il pubblico.

L'ultima versione, la quarta (1984-'91) è composta da 28 volumi, in particolare:

  • 20 volumi di corpus principale dell'enciclopedia (Il termine dizionario che compare nel nome sta ad indicare il fatto che le voci sono disposte secondo l'ordine alfabetico),
  • 1 volume "Indice",
  • 1 volume "Grande Atlante Geografico e Storico",
  • 2 volumi "Gli Strumenti del Sapere Contemporaneo", a loro volta suddivisi in "Discipline" e "Concetti", che approfondiscono con nozioni tecniche le voci contenute nel corpus principale,
  • 3 volumi "Dizionario dei capolavori" della letteratura, musica e teatro,
  • 1 volume "Cronologia Universale".
  • appendici di aggiornamento nel 1997, 2000, 2003, 2008 e 2011.

Spesso ne viene considerata un'antenata la Nuova Enciclopedia Popolare, edita anch'essa edita dalla UTET nel 1842. Questa pubblicazione, iniziata da Giuseppe Pomba, fondatore della casa editrice torinese e in seguito diretta da Gaetano De Marchi, rappresentò per lungo tempo la maggiore opera enciclopedica prodotta in Italia fino al 1929, anno in cui venne pubblicata l'Enciclopedia Treccani. L'opera vide la collaborazione di insigni collaboratori quali Balbo, Promis e Cibrario.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]