Pietro Fedele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Pietro Fedele
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Pietro Fedele.jpg
Luogo nascita Minturno
Data nascita 15 aprile 1873
Luogo morte Roma
Data morte 9 gennaio 1943
Titolo di studio Laurea in lettere
Professione Docente universitario
Legislatura XXVII

Pietro Fedele (Minturno, 15 aprile 1873Roma, 9 gennaio 1943) è stato uno storico e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato professore ordinario di storia moderna all'Università di Torino dal 1910, poi all'Università di Roma dal 1914, e dal 1933 ordinario di storia medievale, storico del Medioevo, Senatore del Regno dal 1928. È stato presidente dell'Istituto Storico Italiano per il Medio Evo[1] e, dopo aver aderito al Fascismo nel settembre del 1924, ministro della Pubblica Istruzione dal 1925 al 1928. Nello stesso periodo fu anche membro del Gran Consiglio del Fascismo. Accademico dei Lincei dal 1926, ricoprì a partire dal 1931 la carica di commissario del re presso la Consulta Araldica.

Negli anni Trenta ha diretto la redazione del Grande Dizionario Enciclopedico UTET, una delle maggiori enciclopedie in lingua italiana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISIME - Sito ufficiale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Ministro della Pubblica Istruzione del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861-1946).svg
Alessandro Casati 5 gennaio 1925 - 12 settembre 1929 Giuseppe Belluzzo