Golfo di Botnia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Golfo di Botnia
Golf de Bòtnia.png
Il golfo di Botnia, tra Svezia e Finlandia
Parte di Mar Baltico
Stati Svezia Svezia
Finlandia Finlandia
Coordinate 62°09′18″N 19°30′01″E / 62.155°N 19.500278°E62.155; 19.500278Coordinate: 62°09′18″N 19°30′01″E / 62.155°N 19.500278°E62.155; 19.500278
Dimensioni
Superficie 117.000 km²
Lunghezza 725 km
Profondità massima 295 m
Profondità media 60 m
Fennoscandia.png
Il mar Baltico.

Il golfo di Botnia (in finlandese Pohjanlahti, in svedese Botniska viken) è il settore settentrionale del mar Baltico. È compreso tra la costa orientale della Svezia e la costa occidentale della Finlandia.

Si estende per 725 km e ha una larghezza compresa fra gli 80 e i 240 km, la profondità media è di 60 m e la massima è 295 m.

Riceve le acque di molti fiumi, che riducono notevolmente la salinità tanto che nel suo estremo settentrionale vi si trovano pesci d'acqua dolce. L'ecosistema di acqua salmastra è simile a quello degli estuari dei fiumi. A causa della ridotta salinità il golfo ghiaccia più rapidamente, ed è il primo tratto del mar Baltico a ghiacciare nei mesi invernali.

Le isole Åland, che costituiscono una regione autonoma della Finlandia, sono considerate il confine naturale tra il Baltico vero e proprio e il golfo di Botnia.

Origini del nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome Botnia è la latinizzazione della parola norrena botn, che significa "inferiore".

Fiumi[modifica | modifica sorgente]

I principali fiumi che sfociano nel golfo di Botnia sono:

Città[modifica | modifica sorgente]

Le principali città affacciate sul golfo di Botnia sono:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]