Gianfranco Mariotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Gianfranco Mariotti
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Senato della Repubblica
Gianfranco Mariotti
Luogo nascita La Spezia
Data nascita 1º giugno 1939
Luogo morte La Spezia
Data morte 10 gennaio 1992
Professione direttore didattico
Partito Partito Socialista Italiano
Legislatura X
Gruppo Federalista Europeo Ecologista
Circoscrizione Liguria
Collegio La Spezia
Incarichi parlamentari
  • Segretario della Presidenza del Senato dal 1º agosto 1991 al 10 gennaio 1992
  • Membro della 6ª Commissione permanente (Finanze e tesoro)
  • Vicepresidente della 8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni)
  • Membro della 10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)
  • Membro della 11ª Commissione permanente (Lavoro, previdenza sociale):
  • Membro della Commissione parlamentare d'inchiesta sulle condizioni di lavoro nelle aziende
Pagina istituzionale

Gianfranco Mariotti (La Spezia, 1º giugno 1939La Spezia, 10 gennaio 1992) è stato un politico italiano.

Consigliere comunale della Spezia dal 1972, è stato successivamente assessore alle attività produttive, al turismo, alla pubblica istruzione e ai lavori pubblici ed ha poi ricoperto la carica di vice-sindaco del comune capoluogo. Dal 1979 al 1986 è stato segretario provinciale della federazione socialista spezzina e membro dell'assemblea nazionale del Partito Socialista Italiano dal 1984. Il 15 giugno 1987 è stato eletto senatore nel collegio della Spezia.

Dopo la sua morte, il comune della Spezia ha intitolato in sua memoria il palazzetto dello sport, sede anche del Museo dello Sport.

Durante la guerra, ancora un bambino, si trasferì con la famiglia dalla città della Spezia, distrutta dai bombardamenti, nel vicino comune di Follo. Nell'ottobre del 1943 fu vittima, con altri bambini, di un incidente. Un bambino che aveva rinvenuto una bomba la innescò involontariamente, l'ordigno esplose causando la morte del bambino. Oltre a Mariotti, ferito ad una gamba, furono coinvolti altri due bambini, Bruno Domenichini e Pippo Malatesta.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]