Gammaglutammiltransferasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
γ-glutammiltransferasi
Manca un'immagine per questo enzima. Inseriscila tu!
Puoi caricare tu un'immagine dell'enzima (se disponibile) cercandola qui e seguendo le istruzioni riportate qui. Grazie!
Numero EC 2.3.2.2
Classe Transferasi
Nome sistematico
(5-L-glutammil)-peptide:amminoacido 5-glutammiltransferasi
Altri nomi
glutammil transpeptidasi; α-glutammil transpeptidasi; γ-glutammil peptidiltransferasi; γ-GPT; γ-GT; γ-GTP; GGT; γ-glutammiltranspeptidasi
Banche dati BRENDA, EXPASY, GTD, KEGG, PDB
Fonte: IUBMB
γ-glutammiltransferasi 1
Gene
HUGO GGT1 GGT
Entrez 2678
Locus Chr. 22 q11.1-11.2
Proteina
OMIM 231950
UniProt P19440
Enzima
EC number 2.3.2.2
γ-glutammiltransferasi 2
Gene
HUGO GGT2 GGT
Entrez 2679
Locus Chr. 22 q11.1-11.2
Proteina
OMIM 137181
UniProt P36268
Enzima
EC number 2.3.2.2
γ glutammiltransferasi 3
Gene
HUGO GGT3
Entrez 2680
Locus Chr. 22 [1]
Proteina
Enzima
EC number 2.3.2.2

La gamma glutamiltranspepsidasi (comunemente abbreviata come gamma-GT o GGT) è un enzima, appartenente alla classe delle transferasi, presente nel fegato. Catalizza la seguente reazione:

(5-L-glutammil)-peptide + un amminoacido = peptide + 5-L-glutammil amminoacido

Funzioni[modifica | modifica sorgente]

È implicato nel recupero degli aminoacidi attraverso la membrana cellulare e nel metabolismo del glutatione.

Localizzazione[modifica | modifica sorgente]

La GGT si trova in alte concentrazioni nel fegato, dotti biliari e nei reni. È presente anche negli altri tessuti, come l'epididimo.

Importanza clinica[modifica | modifica sorgente]

Il suo livello nel sangue può essere controllato dato che un elevato valore può indicare un'anormalità nel fegato, anche se ciò può indicare numerose patologie includendo:

Le principali patologie che determinano un aumento dei valori sono l'alcolismo, la cirrosi e le epatopatie in genere (in particolare la steatosi), alcuni farmaci (barbiturici), la pancreatite e alcune forme tumorali. I valori variano normalmente fra 10 e 49 UI/l per gli uomini, fra 7 e 32 UI/l per le donne. Il valore maggiore negli uomini è dovuto a un consumo alcolico mediamente maggiore. Infatti la gamma-GT dimostra come sia negativo per la salute assumere quantità ritenute anche modeste di alcolici (tre bicchieri di vino al giorno ad esempio). Infatti già dopo un mese di assunzione alcolica oltre la soglia di tolleranza (che è individuale, ma è sempre inferiore a 0,5 l di vino al giorno) i valori della gamma-GT aumentano. Chi ha la gamma-GT superiore a 30 dovrebbe iniziare a moderare il consumo di alcolici; ricordiamo infatti che l'alcol è tossico perché durante il processo di metabolizzazione da parte del fegato si formano acidi grassi che non vengono degradati: un elevarsi dei valori di gamma-GT indica che tale tossicità procura sofferenza epatica.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Goore, M.Y. and Thompson, J.F. γ-Glutamyl transpeptidase from kidney bean fruit. I. Purification and mechanism of action. Biochim. Biophys. Acta 132 (1967) 15–26. Entrez PubMed 6030345
  • (EN) Leibach, F.H. and Binkley, F. γ-Glutamyl transferase of swine kidney. Arch. Biochem. Biophys. 127 (1968) 292–301.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia