Galleria Tret'jakov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Galleria Tretj'akov
La facciata dell'edificio che ospita il museo
La facciata dell'edificio che ospita il museo
Tipo Galleria di belle arti
Indirizzo Mosca, Russia
Sito web ufficiale

La Galleria Tret'jakov (in russo: Государственная Третьяковская Галерея?, traslitterato anche come Tretyakov) è un museo a Mosca, che ospita la più grande collezione di belle arti russe al mondo.

La storia della pinacoteca ha inizio nel 1856 quando il mercante moscovita Pavel Michajlovič Tret'jakov (1832-1898) iniziò ad acquistare opere d'arte da artisti russi dell'epoca, nell'intento di creare una collezione che un giorno sarebbe potuta diventare un museo nazionale. Nel 1892 Tretyakov donò la sua ormai celebre collezione alla Nazione.

La Galleria fu costruita fra il 1902 e il 1904 a Sud del Cremlino. Durante il XX secolo si è estesa inglobando diversi edifici circostanti, tra cui la chiesa del XVII secolo di San Nicola in Tolmachi. La facciata dell'edificio fu disegnata dal pittore Viktor Michajlovič Vasnecov in uno stile fiabesco tipicamente russo.

Galleria d'arte moderna[modifica | modifica sorgente]

La Nuova Galleria Tret'jakov in Krymsky Val

Nel 1985 la Galleria Tret'jakov inaugurò una sezione di arte contemporanea, ospitata in un grande edificio di stile liberty lungo l'anello B, a Sud del Ponte Crimeo (Крымский мост). L'interrato di questo edificio ospita una collezione di sculture del "Realismo Socialista", inclusa la celebre statua di Yevgeny Vuchetich raffigurante Feliks Dzeržinskij (che fu rimossa dalla piazza della Lubyanka nel 1991 a seguito della caduta del comunismo. Non distante si trova la statua di Pietro il Grande, opera dello scultore Zurab Tsereteli, che con i suoi 86 metri di altezza è una delle statue più alte del mondo.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Nel 1917 nella collezione della Galleria vi erano 4000 opere d'arte, nel 1975 circa 55.000, acquisite dallo stato. Attualmente la collezione comprende: pittura russa, grafica, scultura, oggetti di arte applicata; le opere vanno dall'XI al XXI secolo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]