Vasilij Ivanovič Surikov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vasilij Ivanovič Surikov in russo: Василий Иванович Суриков? (Krasnojarsk, 24 gennaio 1848Mosca, 19 marzo 1916) è stato un pittore russo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Siberia da una famiglia con antiche origini (XVI secolo) studiò negli anni 1869-1871 all'Accademia di Belle Arti di San Pietroburgo, dove diventò allievo di Pavel Petrovič Čistjakov.

Nel 1877 si trasferì a Mosca mentre l'anno successivo si sposò con Elizabeth Charais. Nel periodo seguente si dedicò ad una serie di viaggi che lo porteranno ad allontanarsi dalla Russia, arrivando in Italia, Francia, Spagna e Germania.

Nel 1881 entrò a far parte del gruppo degli Itineranti[1] e nel 1893 diventò membro dell'Accademia Russa di Belle Arti. Nel 1948 venne aperto un museo dedicato al pittore.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Boris Pasternak, Autobiografia, Tradotto da S. D'Angelo, Feltrinelli, 1990, p. 125, ISBN 978-88-07-05078-7.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 22412567 LCCN: n80122702