Furcifer oustaleti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Furcifer oustaleti
Caméléon Madagascar 02.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Famiglia Chamaeleonidae
Sottofamiglia Chamaeleoninae
Genere Furcifer
Specie F. oustaleti
Nomenclatura binomiale
Furcifer oustaleti
(Mocquard, 1894)
Areale

Furcifer oustaleti distribution.png

Furcifer oustaleti (Mocquard, 1894) è un sauro della famiglia Chamaeleonidae, endemico del Madagascar.[2]

L'epiteto specifico è un omaggio al naturalista francese Émile Oustalet (1844–1905).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con una lunghezza di oltre 65 cm, può essere considerato, assieme a Calumma parsonii, una delle specie di maggiore taglia della famiglia Chamaeleonidae.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica F. oustaleti come specie a basso rischio (Least Concern).[1]

La specie è inserita nella Appendice II della Convention on International Trade of Endangered Species (CITES).[3]

È presente in numerose aree naturali protette tra cui il parco nazionale di Andohahela, il parco nazionale di Tsimanampetsotsa, il parco nazionale di Zombitse-Vohibasia e il parco nazionale Tsingy di Bemaraha.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Jenkins, R.K.B., Andreone, F., Andriamazava, A., Anjeriniaina, M., Brady, L., Glaw, F., Griffiths, R.A., Rabibisoa, N., Rakotomalala, D., Randrianantoandro, J.C., Randrianiriana, J., Randrianizahana , H., Ratsoavina, F. & Robsomanitrandrasana, E. 2011, Furcifer oustaleti in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ Furcifer oustaleti in The Reptile Database. URL consultato il 3 luglio 2013.
  3. ^ CITES - Appendices I, II and III in Convention On International Trade In Endangered Species Of Wild Fauna And Flora, International Environment House, 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]