Calumma parsonii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Camaleonte di Parson
Calumma Parsonii Ste Marie Madagascar.jpg
Calumma parsonii
Île Sainte-Marie, Madagascar
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Lepidosauromorpha
Superordine Lepidosauria
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Infraordine Iguania
Famiglia Chamaeleonidae
Genere Calumma
Specie C. parsonii
Nomenclatura binomiale
Calumma parsonii
(Cuvier, 1824)
Sinonimi

Chamaeleo parsonii

Sottospecie
  • C. parsonii parsonii
  • C. parsonii cristifer

Il camaleonte di Parson (Calumma parsonii (Cuvier, 1824)) è un sauro della famiglia Chamaeleonidae, endemico del Madagascar.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Primo piano di un maschio

È uno dei più grandi rappresentanti della famiglia Chamaeleonidae: può raggiungere la lunghezza di 60 cm, di cui 35 spettano alla robusta coda prensile. Le zampe presentano 2 dita opponibili, atte ad afferrarsi saldamente a qualsiasi appiglio. Gli occhi possono muoversi indipendentemente l'uno dall'altro. In questo modo il camaleonte può vedere a 360° l'ambiente intorno a lui.

È in grado di cambiare colore della pelle a seconda sia delle emozioni, sia dell'ambiente in cui si trova.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È ben adattato alla vita sugli alberi e scende a terra solo per deporre le uova. Si sposta sui rami molto lentamente ondeggiando come una foglia al vento in modo da non allarmare le sue prede.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La sua lingua è un'arma micidiale. Di solito rimane ripiegata all'interno della bocca. Quando individua un insetto, si avvicina lentamente e, raggiunta la distanza ottimale, preme violentemente la bocca in modo che la lingua, intrisa di saliva appiccicosa, venga scagliata verso la preda con velocità sorprendente. L'insetto colpito rimane invischiato sulla punta della lingua e portato alla bocca del camaleonte.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa sul versante orientale del Madagascar, da Ranomafana a sud sino alla penisola di Masoala a nord; è segnalata anche sull'isola di Nosy Boraha.[1]

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List classifica C. parsonii come specie prossima alla minaccia di estinzione (Near Threatened).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Jenkins, R.K.B., Andreone, F., Andriamazava, A., Anjeriniaina, M., Brady, L., Glaw, F., Griffiths, R.A., Rabibisoa, N., Rakotomalala, D., Randrianantoandro, J.C., Randrianiriana, J., Randrianizahana , H., Ratsoavina, F. & Robsomanitrandrasana, E. 2011, Calumma parsonii in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ Calumma parsonii in The Reptile Database. URL consultato il 2 luglio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bonetti, M, 100 Sauri, Milano, Mondadori, 2002. ISBN 88-435-8296-8.
  • Glaw F. and Vences M., Amphibians and Reptiles of Madagascar, 3rd edition, Köln, M. Vences and F. Glaw Verlags GbR., 2007.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]