Frontiera militare croata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frontiera Militare Croata

La Frontiera Militare Croata (in croato Hrvatska Vojna Krajina) era parte dell'Impero austriaco e dell'Impero Austro-ungarico. Fu sottratta nel XVI secolo al Regno di Croazia per difendere il fronte dai turchi, e fu poi riannessa al Regno di Croazia e Slavonia nel 1881.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La Frontiera militare croata comprendeva i territori della Lika, del Kordun e della Banovina e aveva uno sbocco sul mare nel Quarnero. A sud confinava con la Repubblica di Venezia e a est con l'Impero ottomano, a nord-est con la Frontiera Militare di Slavonia nonché con il Regno d'Ungheria e il Regno di Croazia. La Frontiera militare croata assieme alla Frontiera militare di Slavonia faceva parte della Frontiera Militare.

Persone legate alla Frontiera militare croata[modifica | modifica wikitesto]