Frans Francken III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Adorazione dei Magi

Frans Francken III (Anversa, 1607Anversa, 4 settembre 1667) è stato un pittore fiammingo appartenente alla scuola neerlandese del sud[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Apparteneva alla dinastia di pittori Francken: era infatti figlio di Frans Francken II e di Elisabeth Placquet ed allievo del padre Frans[1][2].

Nel 1639-1640 entrò a far parte della Corporazione di San Luca[1] e nel 1655-1656 ne divenne decano[2].

Collaborò, come pure il padre, con altri artisti dipingendo le figure di staffage nelle loro opere, come Pieter Neefs I, Pieter Neefs II[1] e Ludovicus Neefs, con cui realizzò rappresentazioni di interni di chiese[2]. Le sue figure risultano meno definite di quelle del padre, specialmente i volti[3].

Fu un pittore eclettico: si dedicò infatti alla pittura ritrattistica, come pure dipinse nature morte, in particolare floreali, soggetti di genere, architetture, quadri per gallerie d'arte personali[1] e soggetti religiosi[2].

Le sue opere risentono dell'influenza di Peter Paul Rubens[2].

Ebbe vari allievi, fra cui Carstian Luyckx e Jan Baptist Segaert[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]